Carri, Mascherine e coriandoli per le strade del Savuto.

All’interno alcune tra le foto più belle (Di G. Stumpo e O. Falvo).

 

    

L’INIZIATIVA, organizzata dall’Ammnistrazione comunale e dalla Pro Loco di Rogliano, si è svolta lungo le principali strade cittadine. Centinaia di mascherine hanno seguito il corteo di esilaranti carri allegorici aperto dalle splendide topoline e minnie del centro “Mary Dance”. Musica, balli e pioggia di coriandoli hanno fatto da cornice ad una manifestazione che è risultata particolarmente gradita a quanti, grandi e piccini, si sono recati a Rogliano anche dal resto delle comunità  del Savuto. Il Carnevale roglianese proseguirà , nelle prossime ore, con il resto del programma promosso sul posto dal Comune di Rogliano in collaborazione con alcune associazioni socio-culturali. In particolare, martedì 23 febbraio, presso la sala ex Saub, con inizio alle ore 16.00, si svolgerà  il “Carnevale Insieme” che prevede canzoni, poesie, imitazioni, balli e piano bar. Nella stessa giornata si svolgernno, anche una sfilata di maschere dal titolo “Sfilo anch’io” curata dal Centro Costruire il Domani, e un festival canoro per bambini. Quest’ultimo, all’interno del quale è stato annunciato pure un concorso dedicato alle mascherine più belle, si terrà  nell’Auditorium dell’Istituto unico d’istruzione superiore “Antonio Guarasci” di via O. D’Epiro. Il Carnevale di quest’anno è stato organizzato dall’Ammnistrazione comunale in collaborazione con Pro Loco, Filodrammatica “Vincenzo Gallo”, associazione “Wally Tiano” e As n° 4 – Centro Diurno del CSM di Rogliano. Altri eventi sono in corso o si terranno in questi giorni nel resto dei paesi del circondari.

Gaspare Stumpo

 

   

    

 

CENTINAIA DI PERSONE hanno assistito alla sfilata dei carri iniziata alle 16.30 con un lungo percorso nelle strade cittadine e terminata a Piazza San Domenico dove gli attori hanno divertito, improvvisando spettacoli in stretto contatto con i visitatori. Diversi i temi trattati dai carri, costruiti tradizionalmente ma nello stesso tempo degni del decoro più assoluto. Mesi e mesi di lavoro per trasformare piccole macchine in carri armati con militari al seguito, apprezzamento per il 118 dei polli. Un vero viaggio, ricco di ironia, nella storia. Dalla preistoria con i flinston e con la loro macchina in pietra, si è passato al west con cowboy ed indiani intenti a divertirsi ed ad ubriacarsi a tempo di musica.  Una miriade di flash ha accompagnato il percorso delle ragazze travestite da “topoline ” e “minnie” che hanno ballato i tanti ritmi del carnevale, supportate dalle tante mascherine giunte dai paesi vicini, dalla classica e intramontabile mascherina di Zorro a quelle di principessine e di mostri. Decine di ragazzi che hanno magistralmente contribuito all’allestimento dei carri e alla riuscita dell’evento sono stati ripagati del lavoro svolto per il successo ottenuto. Un massiccio ed efficace servizio di controllo da parte dei carabinieri e dei vigili urbani per smaltire il traffico ha contribuito alla riuscita dell’evento. Il presidente della Pro Loco Max Crimi ha espresso molta soddisfazione: ” non credevamo – ha detto – di attirare tanta gente. Una giornata indimenticabile per la nostra Pro Loco, speriamo che anche gli appuntamenti futuri possano ottenere tanto successo.” Le premesse per un futuro ricco di idee ci sono perciò non resta che aspettare le prossime manifestazioni .

Omar Falvo

                            

(foto di Omar Falvo)

 

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com