Dedicato agli Emigrati.

Sempre più intense le visite su questo Sito da parte dei nostri residenti all’Estero.

In seguito alle numerose visite degli Emigrati sul sito online www.savutoweb.it e sul correlato www.radiohit.net – intendiamo ringraziare, quanti (non solo dal resto dell’Italia e dall’Europa, ma soprattutto dall’Australia e dalle Americhe) ogni giorno, fruendo delle diverse pagine inserite nella Rete Internet danno merito positivamente, all’impegno ed al lavoro dei nostri collaboratori (ognuno per la mansione di competenza), mantenendo sempre vivo il contatto tra la terra di Calabria ed i suoi tanti Figli sparsi nel Mondo. E’ nostra intenzione, infatti, garantire una costante ed efficente informazione sui principali avvenimenti che caratterizzano il territorio della Valle del Savuto e più in generale le diverse comunità  dell’area sud cosentina. I contatti con le nostre pagine web e le tante e – mail ricevute in questi ultimi mesi, per le quali ringraziamo i tanti mittenti, non possono che spronarci in direzione di un miglioramento del nostro prodotto. Oggi sono circa due milioni i Calabresi sparsi nel mondo ( proprio quanti sono gli attuali abitanti della Calabria ) che costituiscono la più grande comunità  italiana all’estero. Più di 590.000 sono i Calabresi residenti in America settentrionale e centrale, 896.000 quelli in America meridionale e 160.000 in Australia. Partiti in molti con un mestiere, lavorando duramente sotto padrone spesso si sono affermati dando vita a piccole o grandi aziende. Tutti oltre alla provenienza Calabrese sono accomunati dalla stessa forza di voler uscire con il duro e onesto lavoro (spesso lontano dai propri cari) da una condizione di precarietà  e disagio. A tutti i calabresi che hanno portato e portano alto il nome della nostra regione nel mondo, dedichiamo questo nostro impegno che con la speranza che possano assaporare in un tenero richiamo dei loro sogni giovanili gli aspetti familiari della loro terra e essere (anche se idealmente) sempre presenti. Vi ringraziamo nuovamente (un grazie particolare va al presidente dell’AROC – Raffaele Clausi) e Vi invitiamo a spedirci notizie e foto dalle zone dell’emigrazione che Vi hanno accolto in passato e delle stesse Comunità  all’interno delle quali continua a rimanere sempre vivo l’attaccamento alle radici, quindi alla storia ed alle tradizioni della Nostra Calabria.

Omar Falvo

omar.falvo@libero.it

 

 Savuto, Ponte di Tavolaria.

 Savuto, Ponte delle Fratte.

Il simbolo dell’Aroc (Associazione Roglianesi dell’Ontario)

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com