Tutti i sindaci eletti nel Savuto

Chi sono, cosa fanno, quali sono i programmi delle loro Amministrazioni

Circa il sessantatrè per cento di quanti hanno votato nelle sette comunità  ricadenti nel comprensorio del Savuto ha determinato l’affermazione di altrettante amministrazioni comunali uscenti. Quasi tremila e cinquecento preferenze che hanno inciso sulla riconferma a sindaco di Giuseppe Albo a Grimaldi, Daniele Maletta a Scigliano, Giuseppe Cuccomarino a Marzi, e sulla elezione a primo cittadino di Raffaele Rizzuto a Colosimi, Lucio Costanzo a Pedivigliano, Mario Manfredi a Carpanzano e Mario Guzzo Foliaro a Malito. Un dato che in linea di massima non ha sorpreso più di tanto gli attenti alla discussione, anche se in alcuni comuni la competizione amministrativa ed il relativo esito della stessa, nei dati è risultata incerta durante buona parte delle operazioni di scrutinio. In attesa di conoscere i nuovi sindaci di Parenti, Bianchi e Santo Stefano di Rogliano (in questi comuni si voterà  il prossimo 26 giugno), l’attenzione degli addetti ai lavori nelle scorse ore si è concentrata pure sull’aspetto politico del risultato elettorale ottenuto a livello locale dai partiti dei vari schieramenti. Pur se nella quasi totalità  dei casi si è trattato di liste civiche (16 su 16) ufficialmente non caratterizzate partiticamente, il dato complessivo premia in larga parte il centrosinistra.

Gaspare Stumpo

 

* nella foto, in alto: panorama acquerellato del centro storico di Rogliano (Cs)

 

I SINDACI RICONFERMATI

 

GRIMALDI

Giuseppe Albo

CHI E’: impiegato, 53 anni.

ORIENTAMENTO POLITICO: iscritto al Pse di Giacomo Mancini.

LISTA DI APPARTENENZA: Stretta di Mano (civica).

COSA HA FATTO IN PASSATO: ha ricoperto il ruolo consigliere comunale, assessore provinciale e presidente della Comunità  montana del Savuto. E’ sindaco di Grimaldi dal 1999.

I PUNTI DEL SUO PROGRAMMA: lavori pubblici, salute ed igiene, attività  istituzionale, cultura e sport, scuola, ambiente e interventi sul territorio, interventi nel sociale, rapporti con i cittadini e urbanistica.

COSA HA INTENZIONE DI FARE: “Questo programma chiaramente non può raccogliere tutte le idee e le prospettive che accarezziamo per il futuro. Abbiamo preferito presentare un programma realistico che possa essere attuato in una legislatura. Continuerà  la collaborazione con i grimaldesi, come è stato fatto in questi anni appena trascorsi, perché ad entrambi sta a cuore rendere Grimaldi punto di riferimento della Valle del Savuto”. “Opereremo perché nel nostro paese si possa avere una migliore qualità  della vita, in cui i valori di un tempo ritornino ad avere la loro importanza, si privilegi la cultura, si rispetti e riqualifichi l’ambiente e si operi per la promozione umana e la solidarietà  sociale”.

 

SCIGLIANO

Daniele Maletta

CHI E’: libero professionista, 38 anni.

ORIENTAMENTO POLITICO: iscritto ai Democratici di Sinistra.

LISTA DI APPARTENENZA: Uniti per Scigliano (civica di centrosinistra).

COSA HA FATTO IN PASSATO: consigliere ed assessore comunale dal 1990 al 1995. Attualmente, oltre al ruolo di primo cittadino, ricopre dal 1999 anche quello di consigliere alla Comunità  montana del Savuto.

I PUNTI DEL SUO PROGRAMMA: scuola, lavoro, servizi, programmazione del territorio, difesa ambientale-protezione civile, riqualificazione urbana, realizzazione delle opere pubbliche programmate, attività  sportive-culturali-ricreative.

COSA HA INTENZIONE DI FARE: “L’Amministrazione  si porrà  l’impegno di essere al servizio di tutta la collettività  attraverso l’attivazione di politiche volte allo sviluppo, alla tutela delle classi più deboli, allo sviluppo dell’occupazione in un quadro di corretta gestione delle risorse economiche con il coinvolgimento di tutte le realtà  presenti sul territorio. L’Amministrazione perseguirà  principi di eticità , democraticità , trasparenza, dignità  sociale, tutela delle categorie più bisognose. Perseguirà  altresì ogni utile politica che leghi sempre più il nostro paese alla città  di Cosenza e all’area urbana nel suo complesso”.

 

MARZI

Giuseppe Cuccomarino

CHI E’: impiegato, 48 anni.

ORIENTAMENTO POLITICO: indipendente di centrosinistra.

LISTA DI APPARTENENZA: Eds (Etica – Democrazia – Solidarietà ) partito locale.

COSA HA FATTO IN PASSATO: Sindaco dal 1999. Vice presidente della Comunità  montana del Savuto.

I PUNTI DEL SUO PROGRAMMA: creazione di uno sportello del cittadino, privilegiare la legalità ,  facilitare i bisogni espressi dai cittadini e tutte le forme di assistenza possibile, stesura di un bilancio di valutazione ambientale e dei beni pubblici, allocazione in sei poli o sportelli de “l’intelligenza tecno-scientifica” (organizzazione interna).

COSA HA INTENZIONE DI FARE: Eds sostiene che “la qualità  della vita dei cittadini deve essere al primo posto, pertanto saranno privilegiati i concetti di salute, istruzione e reddito”.

 

I NUOVI SINDACI

 

COLOSIMI

Raffaele Rizzuto

CHI E’: libero professionista, 39 anni.

ORIENTAMENTO POLITICO: iscritto ai Democratici di Sinistra.

LISTA DI APPARTENENZA: Nuova Colosimi (civica di centrosinistra).

COSA HA FATTO IN PASSATO: Ex consigliere di Amministrazione della Società  Pre Sila Cosentina. Vice sindaco di Colosimi dal 1995.

I PUNTI DEL SUO PROGRAMMA: Continuità  ammnistrativa nel rinnovamento.

COSA HA INTENZIONE DI FARE: interventi di recupero nei centri storici delle frazioni – sostegno alle attività  sociali, culturali e della tradizione locale – completamento delle infrastrutture pubbliche – incentivazione del turismo compatibile con il territorio.

 

 

PEDIVIGLIANO

Lucio Costanzo

CHI E’: insegnante, 48 anni

ORIENTAMENTO POLITICO: vicino allo Sdi

LISTA DI APPARTENENZA: Uniti per Unire (civica)

COSA HA FATTO IN PASSATO: consigliere e assessore per quattordici anni al Comune di Pedivigliano.

I PUNTI DEL SUO PROGRAMMA: Risorse del territorio, ambiente e sviluppo del territorio, servizi e viabilità , tributi, giustizia sociale, rispetto del cittadino, risorse culturali, sviluppo e lavoro, partecipazione ed associazionismo, dialogo informativo, costituiscono la sintesi del documento.

COSA HA INTENZIONE DI FARE:  “… Iniziare un cammino comune che porti ad un futuro di sviluppo e di migliori condizioni di vita”.

 

CARPANZANO

Mario Manfredi

CHI E’: impiegato, 42 anni

ORIENTAMENTO POLITICO: moderato

LISTA DI APPARTENENZA: Insieme per Carpanzano (civica)

COSA HA FATTO IN PASSATO: un trascorso da giovanissimo nelle fila della Democrazia. Ha ricoperto il ruolo di capogruppo consiliare e successivamente quello di assessore. Dal 1997 ad oggi è stato invece vice sindaco di Carpanzano.

I PUNTI DEL SUO PROGRAMMA: controllo e sviluppo della crescita urbana 2) accorta politica ambientale ed economica 3) attenzione ai problemi sociali 4) recupero e valorizzazione del patrimonio architettonico, implementazione dei flussi turistici e sostegno all’occupazione.

COSA HA INTENZIONE DI FARE: “L’obiettivo che ci proponiamo nella speranza che il nostro programma elettorale venga condiviso, è rappresentato da un progetto di governo quinquennale che è quello di amministrare al fianco dei cittadini”.

 

MALITO

Mario Guzzo Foliaro

CHI E’: impiegato, 52 anni.

ORIENTAMENTO POLITICO: iscritto al Pse di Giacomo Mancini

LISTA DI APPARTENENZA: Malito Domani (civica di centrosinistra)

COSA HA FATTO IN PASSATO: ha ricoperto il ruolo di vice sindaco (e di sindaco facente funzioni) di Malito.

I PUNTI DEL SUO PROGRAMMA: paesaggio e ambiente, sport e  cultura, scuola e  sociale, patrimonio pubblico e privato, agricoltura e artigianato, questioni del lavoro,  sanità  e protezione civile.

COSA HA INTENZIONE DI FARE: attuare i punti programmatici compatibilmente con le finanze locali e con eventuali risorse pubbliche provenienti da altri enti sovra comunali.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com