Pacenza e Oliverio in visita al Santa Barbara

Incontro con amministratori locali e sindacalisti

Il deputato regionale ed il neo presidente della Provincia accompagnati dal segretario di zona e da quello cittadino dei democratici di sinistra, rispettivamente, Carmelo Salvino e Mario Altomare, ieri mattina hanno fatto visita al nosocomio roglianese la cui stanza del Direttore sanitario, ricordiamo, resta ancora presidiata in virtù della forte presa di posizione avvenuta nei giorni scorsi ad opera di amministratori locali e sindacalisti. Pacenza e Oliverio sono stati accolti dal sindaco di Rogliano, Pietro Oliveti, da altri primi cittadini del comprensorio, dall’assessore comunale alla Sanità  Roberto Tosti e da diversi consiglieri comunali (di maggioranza e di opposizione) e delegati sindacali. Presente, nell’occasione, anche il presidente provinciale dell’Ordine dei Medici, Eugenio Concioni. Pacenza e Oliverio hanno ascoltato per diversi minuti gli interventi attraverso cui i rappresentanti delle istituzioni locali hanno messo in rilievo questioni di ordine tecnico e politico relative al presidio ospedaliero e al comprensorio del Savuto più in generale. Ai due, ovviamente, sono stati riproposti gli argomenti che attengono al riordino ed al potenziamento del <Santa Barbara> e le stesse ragioni che hanno portato alla protesta di questi giorni. “La nostra è una lotta di civiltà  – ha ribadito il sindaco Oliveti. Lottiamo per una sanità  seria che interessi il territorio”. “Un territorio – ha poi aggiunto – che risulta passivo pure dal punto di vista dello sviluppo e dell’occupazione, nonostante la forte scolarizzazione e la presenza di professionisti qualificati all’interno della popolazione”. Dopo quella di Damiano Guagliardi e di Franco Covello, la visita di Franco Pacenza e Mario Oliverio è stata accolta con favore in sede locale, dove, essendo particolarmente vivo l’interesse per l’ospedale, l’interesse delle istituzioni costituisce a tutt’oggi motivo di fiducia per il futuro della strutura. Il presidente della Provincia nel corso della visita ha ascoltato attentamente il discorso degli intervenuti, confermando il suo impegno in favore della qualificazione del sistema sanitario su tutto il territorio cosentino. Per ciò che concerne invece il <Santa Barbara>, Oliverio non ha mancato di sottolineare la necessità  di dare al presidio roglianese un ruolo qualificato all’interno dell’Azienda ospedaliera di Cosenza. “Questo – ha detto tra le altre cose – è un ospedale che riguarda un territorio importante per nostra provincia”. Proprio quella del territorio, del suo aspetto economico, sociale, geografico e infrastrutturale, è stato uno dei temi più marcati della discussione di ieri. E’ chiaro, infatti, che la giusta riqualificazione del nosocomio cittadino resta uno dei presupposti fondamentali in ordine allo sviluppo sanitario del comprensorio e per la sua complementarietà  con il resto dell’area cosentina in tema di servizi sanitari all’utenza. “Questo presidio – hanno evidenziato in molti durante l’incontro – può continuare a dare servizi importanti alla valle del Savuto e costituire anche un valido supporto all’intera Azienda ospedaliera di Cosenza”. In merito al <Santa Barbara> adesso si attende la vistita dell’assessore regionale alla Sanità , Gianfranco Luzzo, prevista per la giornata di martedì.Un appuntamento al quale Oliverio ha annunciato di voler essere presente.

Gaspare Stumpo

Nelle foto: alcuni momenti della vista di Pacenza ed Oliverio:

 

Il sindaco di Rogliano Pietro Oliveti, Franco Pacenza e Mario Oliverio ascoltano gli interventi

 

Pacenza in visita tra i reparti del <Santa Barbara>

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com