Rogliano, le opere pubbliche che verranno realizzate sul territorio

L’assessore Citino ne ha fornito l’elenco

L’assessore all’Urbanistica del comune di Rogliano nelle scorse ore ha elencato una serie di importanti interventi promossi dall’Amministrazione e già  in fase di realizzazione. Citino ha espresso “soddisfazione per quanto, fino a questo momento, l’esecutivo comunale è riuscito a programmare nel quadro dei lavori pubblici per il miglioramento di alcune infrastrutture di interesse collettivo e per la costruzione di opere ex novo, che garantiranno – ha detto – ulteriori servizi alla cittadinanza”. L’ex vice sindaco si è soffermato, pertanto, sull’adeguamento strutturale della sede Com (Centro Operativo Misto) e sistemazione delle vie di fuga, che rientrano nel programma comunale di protezione civile (costo 350.000 euro), sui lavori di rifacimento del manto stradale che interessano le vie E. Altomare, Lara-Ralli, Dei Mille, Stazione, R. Nicoletti e Largo Risorgimento (costo 286.000 euro), la realizzazione di uno spazio verde attrezzato completo di giochi per bambini in località  <Ribuccolo> (costo 90.000 euro), sulla ristrutturazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici delle contrade <Balzata>, <Saliano> e della stessa palestra delle scuole medie del capoluogo, per un importo complessivo di diverse migliaia di euro. Nella stessa occasione, Leonardo Citino ha posto l’accento pure sulla costruzione di due nuovi serbatoi per l’acqua potabile di 200 metri cubi ciascuno nelle località  <Ralli> e <Manche> più due condotte (importo 300.000 euro) “che – ha aggiunto – serviranno a risolvere definitivamente il problema della carenza idrica cittadina”. “Fin qui le opere già  in fase di esecuzione, che testimoniano – ha affermato l’assessore – il concreto impegno dell’Amministrazione comunale in direzione di un miglioramento e in certi casi anche della promozione di nuovi servizi ai residenti”. Durante l’esposizione dei dati, Citino ha riferito infatti di ulteriori lavori già  nella fase di appalto o di stesura delle relative progettazioni. Si tratta del completamento della chiesa di San Domenico (costo 350.000 euro) e del rifacimento del tetto della chiesa di Santa Maria (costo 100.000 euro). I due edifici religiosi, ricordiamo, sono interdetti al culto e da diversi anni attendono di essere riaperti alla fruizione dei fedeli. Altri lavori interesseranno il miglioramento della illuminazione pubblica in alcune zone periferiche della città , la realizzazione di una villetta e di un spazio sportivo in contrada <Balzata>, l’ampliamento dell’area cimiteriale, il completamento mediante tenzostruttura del campetto esterno adiacente al <PalaDeSiena>, la sistemazione della località  <Visciglie> e l’abbattimento di alcune barriere architettoniche. “Molti di questi interventi – ha concluso Citino – saranno possibili grazie all’utilizzo di somme residue derivanti da mutui passati, accesi a partire dall’anno 1966”.

G.S.

Nella foto, in alto: l’assessore comunale all’Urbanistica, Leonardo Citino

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com