Prima fiera Saperi e Sapori

Colosimi: tradizioni locali, artigianato, turismo e cultura

L’obiettivo è ambizioso, almeno a sentire il presidente della Comunità  montana del Savuto, Anna Aurora Colosimo. “La fiera itinerante del Savuto – ha spiegato quest’ultima – è una manifestazione su cui la Comunità  montana punta molto”. L’evento fieristico, promosso dall’Ente montano in collaborazione con i comuni del comprensorio, si è svolto nei giorni scorsi a Colosimi, interessando più settori e richiamando un notevole flusso di visitatori. “Lo scopo – hanno affermato gli organizzatori – è essenzialmente quello di ripristinare, potenziare e valorizzare un patrimonio che rischia di rimanere sconosciuto ai più o che rischia di perdersi. Pertando, l’obiettivo da perseguire è quello di rendere tale patrimonio ben visibile, riportarlo alla ribalta ed inserirlo possibilmente negli itinerari turistici calabresi di primo piano”. La fiera del Savuto avrà  in ogni caso caratteristiche itineranti, toccando ogni anno e per due giornate consecutive, un singolo comune dell’area. “Si vuole offrire così al singolo comune – hanno spiegato ancora gli interessati – la concreta possibilità  di mettere in mostra il proprio patrimonio di saperi e sapori al fine di attirare i flussi turistici di qualità  incrementando la commercializzazione delle produzione tipiche locali e nello stesso tempo la fiera avrà  per tutti i comuni del Savuto un effetto <moltiplicatore> di visibilità  sul territorio, rappresentando un momento culminante per diffondere e tutelare l’originalità  del patrimonio storico-culturale del territorio stesso”. Per questa prima occasione, l’evento è stato ospitato all’interno del centro storico di Colosimi, con esposizioni che hanno riguardato eno-gastronomia, folklore, artigianato e agricoltura. In più, ogni visitatore ha avuto l’opportunità  di visitare la ricchezza storico-artistica locale ed assistere a momenti di intrattenimento ludico e culturale. “La fiera è andata al di là  delle nostre aspettative – ha detto ancora Anna Aurora Colosimo – con un risultato interessante che ha riguardato, tra le altre cose, l’apprezzamento per l’opera di promozione del territorio e delle sue risorse”. “Particolarmente sentita – ha concluso il presidente della Comunità  montana – è stata soprattutto la presenza dei sindaci e degli ammnistratori locali, che hanno mostrato grande disponibilità  ad intraprendere un discorso comune, con progetti fattibili, per lo sviluppo locale”. La “Prima Fiera itinerante del Savuto: Saperi e sapori” è stata supportata dall’Amministrazione comunale di Colosimi. Un progetto che in molti auspicano possa portare nel tempo il <prodotto Savuto> nei circuiti regionali ed interregionali che contano. La presenza a Colosimi del vice presidente della Provincia di Cosenza, Salvatore Perugini, e dell’assessore regionale Giovanni Dima, è stata apprezzata anche in questo senso. Prossimo obiettivo della Comunità  montana roglianese sarà  il lancio di un marchio d’area.

Gaspare Stumpo

Nella foto, in alto: l’assessore regionale Dima parla durante il convegno di apertura della fiera. Al tavolo dei relatori si nota anche la presenza di Anna Aurora Colosimo, del sindaco Raffaele Rizzuto e dell’onorevole Giacomo Mancini.

    gasparestumpo@libero.it

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com