Rogliano, Venerdì 27 agosto la Festa dellUnità 

Occasione di discussione e confronto nel centrosinistra cittadino

Nell’ufficializzare l’organizzazione dell’annuale Festa dell’Unità , nelle scorse ore i dirigenti della Quercia hanno ridato stimolo alla discussione politica preannunciando che la manifestazione di partito promossa per il prossimo 27 agosto costituirà  un momento di incontro, confronto e riflessione.

“A tal proposito – scrivono i diesse in una nota – uno spazio particolare verrà  riservato anche all’analisi della situazione amministrativa locale, in merito alla quale, già  da adesso, teniamo a precisare che avrà  come punto di partenza le conclusioni unanimemente condivise da tutto il centrosinistra nel corso dell’incontro pubblico tenutosi ad inizio anno”.

Nel documento l’Unità  di base roglianese ha auspicato infatti una ripresa del confronto in vista di scadenze importanti, in particolare quelle che riguardano le amministrative del 2006, avendo come riferimento il percorso già   intrapreso all’interno della coalizione.

“Appaiono, pertanto, infondate e fuori luogo – affermano gli interessati – qualsiasi indiscrezioni concernenti i criteri di scelta del candidato a sindaco poiché l’argomento, a parere di questa organizzazione, dovrà  essere affrontato, in uno spirito di lealtà  e sinergia, nella massima e più ampia collegialità , senza trascurare i più importanti aspetti dell’intera impostazione programmatica generale”.

A Rogliano, quasi a conclusione della parentesi estiva, si ritorna a parlare dunque di programmi per il futuro e, soprattutto all’interno del centrosinistra, della necessità  di un confronto più serrato tra le forze politiche, e tra queste ultime e i cittadini.

Ne è testimonianza proprio la nota dei democratici di sinistra, che nell’occasione non disdegnano critiche all’attuale Amministrazione comunale.

“Ci appare urgente, comunque – scrivono – rammentare che tutte le questioni sul tappeto debbano essere affrontate al più presto ed è altresì necessario che il confronto fra le forze politiche riparta attraverso anche un coinvolgimento allargato delle energie vive della società . Del resto, era questo l’impegno assunto lo scorso inverno con la cittadinanza che legittimamente attende risposte precise, linee guida ed iniziative costruttive, capaci di porre rimedio alla gestione fallimentare e pressappochista dell’attuale Amministrazione, peraltro sottolineata dall’elettorato nelle ultime consultazioni elettorali”.

Sempre nell’ambito del dibattito interno ai partiti del centrosinistra è anche vero, comunque, che punto importante è quello inerente alla scelta del candidato a sindaco per le prossime comunali.

Scelta che i diesse intendono favorire attraverso soluzioni unitarie e senso di responsabilità .

“Certamente – concludono i diesse roglianesi –  non verrà  dalla nostra parte ogni qualsiasi tentativo di forzature e di scelte unilaterali, coscienti come siamo che non giova a nessuno percorrere strade isolate da un percorso comune con il rischio di  pregiudicare ed indebolire la validità  di un progetto politico forte di cui, invece, c’è estremamente bisogno”.

 

                                                                      G.S.

 

Nella foto, sopra:  Franco Laratta (Margherita) e Mario Oliverio (Ds) alla Festa dell’Unità  dello scorso anno a Rogliano, quando i due erano già  considerati i papabili per la candidatura a presidente della Provincia di Cosenza. La spuntò il secondo, oggi presidente della provincia.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com