Rogliano, celebrata la giornata del 4 novembre

Breve iniziativa istituzionale davanti al monumento dei Caduti

Pur senza grandi cerimonie ma con giusto senso del dovere anche di Rogliano, ieri, ha celebrato la giornata del 4 novembre.

Una cerimonia semplice, avvenuta come ogni anno davanti al monumento ai Caduti di tutte le Guerre alla presenza del vice sindaco Mario Canino e del comandante del Corpo di polizia municipale Carlo Citino.

“Questa data – ha detto Canino – è importante per il nostro passato, per il nostro presente e per il nostro futuro”.

“Rogliano – ha aggiunto il vice sindaco – ricorda ancora una volta con commozione il sacrificio di quanti hanno contribuito a segnare una pagina gloriosa per la storia della Nazione”.

Come le altre comunità  della valle del Savuto, ricordiamo, pure quella roglianese ebbe durante gli ultimi avvenimenti bellici numerosi soldati morti, feriti e mutilati.

Storie di persone segnate dall’orrore delle guerre e di quanti, con grave danno, non tornarono più ai propri affetti.

Quello del 4 novembre resta pertanto un momento di seria riflessione sul dramma che in più occasioni coinvolse migliaia di famiglie italiane.

Un ricordo che va mantenuto vivo nel tempo e costituire, soprattutto per le nuove generazioni, una base forte sulla strada che indica la pace tra i popoli e la democrazia.

 

Gaspare Stumpo

 

 

 Nelle foto: il vice sindaco Mario Canino e il comandante Carlo Citino davanti al monumento dei Caduti di tutte le Guerre.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com