La comunità  roglianese ha due nuovi cittadini onorari

Cerimonia ufficiale domenica scorsa presso il Museo d’Arte Sacra

Si tratta del Generale di brigata Antonio Sessa e del Luogotente Francesco Todaro, entrambi appartenenti all’Arma dei Carabinieri. La cerimonia di consegna dell’alto riconoscimento si è svolta nella tarda mattinata di domenica presso il museo cittadino di arte sacra alla presenza del sindaco Pietro Oliveti e del resto dei rappresentanti del Consiglio comunale. Tra le autorità , presenti anche il senatore Franco Covello, il Comandante della Regione Carabinieri della Calabria, Colonnello Eduardo Centore, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Cosenza, Colonnello Domenico Puteo, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Rogliano, Capitano Alfonso Pannone, altri rappresentanti delle istituzioni, tra i quali il Capitano della Guardia di Finanza di Cosenza, Ferdinando Mazzacua, il Commissario di Polizia, Pietro Gerace, il Luogotenente dei Carabinieri, Domenico Moretti, il consigliere provinciale Marino Reda e diversi sindaci del comprensorio. Un avvenimento che ha richiamato pure numerosi cittadini e responsabili del mondo dell’associazionismo locale. I motivi che hanno portato alla conferimento della cittadinanza onoraria al Generale Sessa ed al Luogotenente Todaro sono stati illustrati dal sindaco Pietro Oliveti durante il suo intervento. Rivolgendosi ai presenti, il primo cittadino ha ricordato i meriti di “una carriera lusinghiera (quella di Sessa e di Todaro, nda) segno tangibile dell’altezza e dei valori che l’Istituzione (l’Arma dei Carabinieri, nda) rappresenta”. “Entrambi – ha spiegato ancora Oliveti – hanno servito con intelligenza e onore la città  di Rogliano e la valle del Savuto e hanno fatto della loro professione e della loro vita un modello da imitare”. A quello del sindaco è seguito, quindi, il saluto dei due capigruppo consiliari Giuseppe Gallo (per la minoranza) e Giacomo Magliocchi (per la maggioranza). “Far parte di questa famiglia e condividerne i valori mi riempie di orgoglio” – ha detto il Generale Sessa”. Questo riconoscimento “mi onora e mi commuove” – ha sottolineato, invece, il Luogotenente Todaro. Il Generale di brigata Antonio Sessa, Comandante della Regione Carabinieri dell’Abruzzo, è stato, ricordiamo, Comandante della Compagnia Carabinieri di Rogliano dal 1974 al 1977. Il Luogotenente Francesco Todaro, che attualmente riveste il ruolo di Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rogliano, è impegnato sul territorio della valle del Savuto dal 1975. Entrambi godono di grande stima sia per l’impegno e la qualità  del lavoro svolto a servizio della Istituzione democratica, sia per l’attaccamento che nel tempo hanno saputo dimostrare nei confronti delle comunità  locali. Nel corso della cerimonia, su richiesta dell’Associazione <Il Filorosso> i militari dell’Arma hanno curato anche un interessante stand con materiale illustrativo e informativo relativo ai compiti e alle funzioni  dei Carabinieri, che i cittadini hanno avuto l’opportunità  di visitare all’interno del museo.

 

                                                               Gaspare Stumpo

 

Nelle foto: alcuni momenti della cerimonia.

 

 

Il capogruppo di minoranza Giuseppe Gallo      Il capogruppo di maggioranza Giacomo Magliocchi

 

  

Un aspetto della sala                                 Todaro e Sessa assieme al sindaco Oliveti

 

 

 

***

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com