Rogliano, ancora atti vandalici alle scuole cittadine

Ignoti continuano a infierire contro il patrimonio pubblico

La continua ed impunita azione di danneggiamento del patrimonio pubblico roglianese, in particolare quella relativa ad alcuni istituti scolastici, negli ultimi tempi ha raggiunto livelli davvero inaccettabili. Dopo il furto di computer e di altro materiale elettronico dall’aula informatica della sezione liceo dell’Istituto Unico d’Istruzione Superiore “A. Guarasci” e l’utilizzo di creolina all’interno della sezione ragioneria dello stesso istituto, negli ultimi giorni l’attenzione dei vandali si è spostata prima sulla scuola media <G. Del Fossso>, poi ai cancelli esterni del liceo, quindi ai locali interni della scuola materna di via Roberti. Un escalation di furti, rotture e sfregi che sembra non conoscere sosta e che pone seri interrogativi. Infatti, a distanza di pochissimo tempo dal furto causato al liceo, le vicine aule delle scuole medie sono state allagate e solo un giorno più tardi qualcuno ha pensato bene di arrecare ulteriore danno al sistema di chiusura dei cancelli esterni del <Guarasci> con il solito metodo della colla ai lucchetti. Una situazione che ha dell’incredibile sia per la facilità  con cui vengono portati a termine gli atti vandalici, che per il loro reiterarsi. Ma per quali motivi a Rogliano ignoti continuano a danneggiare, sfregiare e persino rubare al patrimonio pubblico con estrema facilità ? E’ possibile che tra i cittadini, nel mondo delle associazioni e in particolare nelle  famiglie non c’è una forte levata di scudi nei confronti di un fenomeno che ad oggi, purtroppo, non appare più la goliardica marachella bensì l’atto quasi micro criminale che per il bene della quasi totalità  della comunità  locale necessita, una volta per tutte, di essere contrastato e condannato nelle giuste misure.

 

G. S.

 

Nella foto, in alto: la scuola media di Rogliano.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com