Marzi, si aggrava il movimento franoso sulla SS. 19

Chiusa al traffico la statale. Disagi per gli abitanti di Carpanzano.

Le abbondanti precipitazioni atmosferiche di questi mesi hanno dato il colpo di grazie alle già  precarie condizioni strutturali di un tratto della ex SS. 19 e della sottostante superstrada Piano Lago – Medio Savuto. Quest’ultima non ancora aperta al transito degli autoveicoli. Un evidente movimento franoso ha compromesso in maniera grave un tratto delle due strade in territorio del comune di Marzi, a circa un chilometro dal centro abitato, sul versante sinistro del torrente “Lara”. Sul posto si sono recati uomini delle istituzioni e tecnici degli enti. Il primo segnale di pericolo, verificatosi nel marzo 2004, aveva portato gli addetti ai lavori a delimitare alcune decine di metri della ex statale con opportuna segnaletica. Sulle sagome delle due strade apparivano ormai evidenti, infatti, i segni della instabilità  del terreno, quindi, l’inizio di una situazione di criticità  destinata col tempo a divenire irreversibile. L’aggravarsi del movimento  franoso e la pessima condizione della infrastruttura viaria, nella tarda mattinata di ieri ha portato gli amministratori locali ad emettere una ordinanza di chiusura del tratto interessato dal dissesto idrogeologico. Un provvedimento resosi necessario sia per l’impercorribilità  della strada (ormai deformata nella sua sagoma), sia per l’ulteriore rischio di crollo. Un evento gravissimo che tocca più da vicino gli abitanti di Carpanzano e i fruitori (proprietari di fondi agricoli – amanti della pesca sportiva) della vicina zona del fiume Savuto. I residenti della piccola comunità  del Savuto, soprattutto i pendolari del lavoro e gli studenti, per raggiungere l’area urbana cosentina, d’ora in avanti saranno costretti, purtroppo, ad utilizzare un percorso alternativo più lungo ed articolato. Un disagio enorme che penalizza un’intera popolazione anche in termini di servizi. Già  da ieri, infatti, il centro abitato di Carpanzano risulta più isolato rispetto alla cintura roglianese. Da alcuni anni, ricordiamo,le speranze dei carpanzanesi erano riposte nella realizzazione della superstrada Piano Lago – Medio Savuto. L’apertura della nuova infrastruttura avrebbe garantito agli interessati facilità  di tracciato e tempi di percorrenza più rapidi. Un beneficio enorme pure in termini di sviluppo. Il maltempo di questi mesi  ha creato gravi difficoltà  in tutto il comprensorio. Pioggia, neve e grandine hanno causato danni e disagi in molte aree, soprattutto in quelle rurali e fluviali. Anche per questo e in virtù di una nuova allerta meteo, sul fronte della protezione civile da alcune ore è stato attivato a Rogliano il Centro Operativo Misto (COM).
 
Gaspare Stumpo
 
Nelle foto: il movimento franoso nei pressi della ex SS. 19 con sottostante superstrada PL – Medio Savuto
 
    
 
    

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com