Frane e smottamenti, situazione difficile a “Cavallerizzo” di Cerzeto

I giornali calabresi raccontano drammi e problematiche provocate dal maltempo

Il disastro sotto la neve è il titolo di oggi de Il Quotidiano della Calabria che all’interno delle sue pagine propone una vasta cronaca del drammatico evento che sta interessando la frazione “Cavallerizzo” di Cerzeto, in provincia di Cosenza, dove centinaia di persone hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni a causa di un ampio movimento franoso che lentamente sta inghiottendo un intera località  collinare. Un disastro di grandi proporzioni che accompagna un dramma senza precedenti per quanti abitano in questo vecchio borgo calabrese ai quali, in queste ore, va tutta la nostra solidarietà  e vicinanza. Il Quotidiano della Calabria dedica in “primo piano” un ampio spazio alle diverse situazioni di rischio idrogeologico presenti in altre aree del territorio della provincia di Cosenza, quindi al Savuto, dove sono ancora in atto fenomeni di smottamento e problemi alla viabilità  interna. Una situazione preoccupante che il maltempo di questi mesi (come abbiamo avuto modo di dimostrare giorno per giorno anche su questo Sito) ha contribuito ad aggravare per il quale le istituzioni locali stanno mostrando grande attenzione e preoccupazione. In questi giorni su tutti i quotidiani calabresi si stanno raccontando drammi e problematiche provocate dal maltempo.
 
 
MARZI SOTTO OSSERVAZIONE
 
La Conferenza dei Sindaci chiede interventi immediati
 
di Gaspare Stumpo
 
Prosegue la discussione in merito alle problematiche scaturite dal maltempo di questi mesi, in particolare a quelle relative al dissesto idrogeologico in alcune aree del territorio e ai gravi eventi franosi su alcuni punti del sistema viario locale. Preoccupazione continua ad essere ribadita da uomini delle istituzioni e cittadini riguardo le situazioni di pericolo in località  Balzata (dove è in atto un movimento franoso di notevoli dimensioni), il crollo di un tratto della ex SS. 19 (e della sottostante nuova superstrada Piano Lago – Medio Savuto) in comune di Marzi, che nei giorni scorsi ha comportato il parziale isolamento del centro abitato di Carpanzano dal resto della cintura roglianese, l’interruzione della strada provinciale Malito – Altilia, il cedimento parziale della ex SS. 535 per la Sila e i numerosi smottamenti presenti lungo il resto delle strade interne o di campagna. La Conferenza dei Sindaci tenutasi recentemente presso la sede della Comunità  montana in un documento ha ribadito “la necessità  di individuare strategie condivise per lo sviluppo del territorio e per il superamento delle gravi carenze infrastrutturali poste in essere dall’emergenza in atto”. Per il Savuto gli enti locali continuano a chiedere, infatti, investimenti per l’ammodernamento delle infrastrutture e progetti concreti sulla mobilità  dei cittadini, rivendicando altresì più attenzione per il territorio. In questo trova senso l’annuncio della convocazione in tempi brevi di un Consiglio comunitario aperto con relativo invito al presidente della Giunta e all’assessore regionale ai Lavori pubblici, al presidente della Giunta e all’assessore provinciale ai Lavori pubblici “per la definizione di un percorso concertato”.
 
Nella foto: la prima pagina de Il Quotidiano della Calabria e in “Primo Piano” la cronaca dei principali avvenimenti di questi giorni.
 
 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com