Tutto il mondo prega per il Papa

Ore d’ansia per la salute del Sommo Pontefice

“Sono lieto, siatelo anche voi.

Preghiamo insieme con letizia,

alla Vergine Maria affido tutto lietamente”.

Sono queste le ultime parole che il Pontefice ormai agonizzante è riuscito a scrivere,

con l’aiuto del segretario padre Stanislao, in un messaggio rivolto ai suoi collaboratori.

A riferirlo è “Il Secolo XIX”, sottolineando che le ultime parole scritte dal Papa

sarebbero state rivolte ai preti polacchi e alle “suorine” accanto al Papa per assisterlo.


Roma, 01/04/2005 17:22
 
I ragazzi delle Gmg inviano messaggi di affetto e solidarietà  per il Papa

“Gli siamo vicini e gli vogliamo bene, è il nostro papà ”

Da tutto il mondo la preghiera dei “carissimi giovani” per Giovanni Paolo II


Clicca sulla foto per ingrandirla !

Molti hanno trascorso la notte in preghiera, con il Rosario in mano. In piazza san Pietro o riuniti nelle case. Altri stanno davanti a un computer per raccogliere via Internet i messaggi dei tanti amici che scrivono da tutto il mondo per chiedere notizie, mandare le loro preghiere, esprimere il loro affetto. I “ragazzi del Papa”, che lo hanno seguito fedelmente nelle Giornate mondiali della gioventù e in numerose altre iniziative.


Da Roma hanno chiesto a tutti i giovani sparsi nei cinque continenti “una preghiera per il Santo Padre, una preghiera con il Rosario in mano, in unione spirituale con Papa Karol, nell’intimità  che solo Gesù Cristo sa consegnare ai cuori del mondo”.


I giovani delle Gmg scrivono: “Vi chiediamo, cari amici, di unirvi in una preghiera incessante per il nostro amato Papa: perché sia Cristo ad accompagnarlo passo dopo passo, istante per istante, fino a spalancare a Lui, le porte che il Papa stesso ha voluto spalancare a ciascuno di noi”.


Intanto giungono da diversi paesi europei e soprattutto dall’America messaggi di giovani che hanno partecipato alle Gmg: “Vogliamo portare un abbraccio ideale al Papa”, dicono alcuni studenti di New York. Numerosi giovani dal Messico, dall’Argentina e altri paesi del Sudamerica stanno inviando messaggi di solidarietà  e pregano di potere vedere il Papa alla Gmgdi Colonia. “Gli siamo vicini e gli vogliamo bene, è il nostro papà ”, affermano. “Dio resti sempre con Lui”.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com