Rogliano, vento forte, paura e danni agli edifici

Cade e muore l’assessore provinciale Pietro Petrozza

 

Il forte vento di domenica ha provocato seri problemi alle coperture di case e strutture private situate all’interno del centro storico e nelle immediate località  di campagna dove è venuta a mancare pure l’energia elettrica. Nel capoluogo sono stati registrati danni a vecchie abitazioni, a edifici di edilizia economica e popolare del quartiere <Ribuccolo> e nella stessa zona ad alcuni depositi di materiale ad uso agricolo e cantieri edili. Il vento ha divelto tegole e guaine impermeabilizzanti, causato il distacco di pezzi lamiera e plastica, piegato antenne Tv e comignoli. Molti oggetti sono finiti su strade, piazze o addirittura sono volati a distanza di centinaia di metri costituendo, nella circostanza, grave pericolo per la popolazione. Molte auto in sosta o in circolazione hanno subito l’urto violento di rami e oggetti. Le forti raffiche hanno spezzato anche un grosso albero di alloro, diversi arbusti all’interno della villa comunale e provocato la caduta di calcinacci dai cornicioni di case e palazzi. Quella di domenica è stata una giornata difficile in tutta la zona sotto il profilo atmosferico. Le preoccupazioni maggiori si sono avute in nelle aree antiche, in particolare lungo via Noce Greca (molti coppi sono caduti dalla copertura dalla storica chiesa di Santa Maria Maggiore in Santo Spirito, oggi Museo di Arte Sacra), e in quelle centrali della città , dove quasi tutte le strade sono state invase da materiali di ogni genere, compreso quello dei contenitori dei rifiuti. In Corso Umberto il distacco di una pesante tettoia in lamiera ha costretto gli addetti ai lavori a transennare la zona circostante. In mattinata era stato richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco per mettere in sicurezza una parte del sistema delle grondaie del Palazzo Comunale, che già  dalle prime ore della giornata risultava pericolante proprio a causa del forte vento. I pompieri sono dovuti ritornare a Rogliano già  nel pomeriggio per la situazione che era andata via via peggiorando. Una situazione difficilissima che ha costretto la gente a rimanere chiusa in casa, per la quale, in certi momenti, si è temuto addirittura il peggio. Durante le ore di maltempo, a causa di una violenta caduta, è morto l’assessore provinciale Pietro Petrozza, quarantanove anni, stimato amministratore e uomo politico di indubbie qualità  morali. Per le grosse difficoltà  sopravvenute all’improvviso il Comune di Rogliano, attraverso il personale del Settore tecnico e della Polizia municipale, con il contributo dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità , ha monitorato ed è intervenuto sino a tarda sera su buona parte del territorio.
 
Gaspare Stumpo
 
 
Nelle foto: alcuni momenti della terribile giornata di domenica.
 
  
Il vento solleva la guaina del tetto di un edificio                   L’albero di alloro caduto nella villa comunale
 
  
Pezzi di tegole cadute in via Noce Greca                              La tettoia pericolante in un vicolo di Corso Umberto
 
  
Vigili del Fuoco in azione nel centro cittadino

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com