Tosti: “il potenziamento dell’Ospedale sarà  un fatto concreto”

Rogliano, ottimismo dell’assessore comunale alla Sanità 

L’assessore comunale alla Sanità , Roberto Tosti, nelle scorse ore si è detto “soddisfatto per i risultati ad oggi ottenuti” per quanto riguarda il riordino ed il rilancio del presidio ospedaliero <Santa Barbara> di Rogliano. “Dopo lunghe battaglie – ha detto – il nostro ospedale nelle prossime settimane avrà  un primario a tempo pieno presso l’Unità  operativa di Chirurgia generale nella persona del professor Lucio Maria Aiello, vincitore di concorso”. “Aiello – ha spiegato l’assessore – che ha dimostrato negli anni una valida esperienza professionale e un’adeguata conoscenza delle problematiche organizzative e gestionali, sarà  affiancato da una equipe medica altrettanto importante e assieme otterranno un alto livello sanitario anche in termini di produttività  per l’Azienda ospedaliera di Cosenza. La presenza del professor Aiello costituirà , pertanto, una forte garanzia per i cittadini di Rogliano, per il suo hinterland e per l’area urbana cosentina, che sarà  in grado di fronteggiare pure il grave problema della emigrazione sanitaria”. Sempre per quanto concerne il potenziamento del nosocomio, Roberto Tosti si è soffermato sulla istituzione dei nuovi ambulatori di ortopedia con attività  ultraspecialistica (diretto dal professor Ermes Giuzio) e di Urologia (diretto dal dottor Rende) “che già  hanno dimostrato di essere intuizioni positive”. L’assessore alla Sanità  ha annunciato, quindi, l’istallazione, a breve, della TC Multislise e dell’Ecografo complesso multidisciplinare ed ha auspicato, ancora in merito alla nuova strumentazione, l’arrivo del Litotritore “in attesa – ha aggiunto – dell’ultimazione del reparto di Dialisi con otto posti letto e dell’avvio del lavori per la realizzazione del parcheggio esterno”. Per Tosti, dunque, “una volta completato quanto previsto nel progetto di riordino, il rilancio del nostro presidio sarà  un fatto concreto con grande soddisfazione per cittadini e dipendenti”. “Come amministratore comunale – ha concluso  – ho trovato un ospedale in una fase critica sul piano operativo e strutturale. Oggi, invece, le condizioni del nosocomio del Savuto non sono più quelle degli ultimi anni e questi primi risultati, ottenuti grazie all’apporto responsabile dei rappresentanti del Tavolo Tecnico e di quelli delle organizzazioni sindacali, ci riempiono di orgoglio facendoci ben sperare per il futuro”.
 
G.S.
 
Nella foto: l’ospedale di Rogliano.
 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com