Ospedale S. Barbara: insediato il nuovo primario di Chirurgia

Calorosa accoglienza per il professor Lucio Maria Aiello

Calorosa accoglienza per il professor Lucio Maria Aiello, neo Direttore dell’unità  operativa di Chirurgia generale del presidio ospedaliero ‘Santa Barbara’ di Rogliano. Per il chirurgo si è trattato di un ritorno nella struttura sanitaria in cui aveva lavorato come aiuto del professor Aldo Scarpelli dal 1984 al 1985, lasciando all’interno della stessa un ottimo ricordo sia in termini professionali, sia in termini affettivi. L’accoglienza riservata al dottor Lucio Maria Aiello da parte del personale medico e paramedico, nelle scorse ore ha confermato il clima di stima e fiducia nei confronti del nuovo responsabile dell’unità  operativa del nosocomio. “Ritorno con piacere” – ha detto Aiello, che nell’occasione si è soffermato sulla necessità  di avere a disposizione un reparto completo in termini di posti letto e di attrezzatura medico-scientifica. Il neo Direttore ha mostrato di avere le idee chiare sul programma che intende avviare e portare avanti insieme ai collaboratori, per lavorare “in modo ordinato e coordinato, nell’obiettivo – ha spiegato – di garantire un servizio efficiente alla popolazione”. Per quanto si è capito dalle sue parole, relativamente all’attività  di Chirurgia generale l’ospedale di Rogliano dovrà  essere in grado, infatti, di fornire risposte puntuali alle popolazioni del comprensorio sia per quanto riguarda gli interventi programmati, sia per quanto riguarda le emergenze laddove non ci sia la necessità  di ricorrere a strutture complesse. Aiello, che si è detto “fiducioso del personale” per competenza e correttezza, ha sottolineato l’esigenza di incrementare gli interventi di Chirurgia laparoscopica e l’importanza dell’integrazione con la medicina di base e specialistica esterna e della collaborazione con gli stessi medici di famiglia. Il nuovo primario ha posto l’accento anche sul senso di ospitalità  verso i pazienti provenienti da comunità  non locali che dovessero ricorrere alle cure della maggiore struttura sanitaria presente sul territorio. Una curiosità : il dottor Lucio Maria Aiello, già  primario presso l’ospedale di Acri e vincitore del concorso indetto dall’Azienda ospedaliera di Cosenza per la copertura del posto di primario a tempo pieno a Rogliano, all’interno del presidio ha ritrovato alcuni compagni di scuola oggi stimati medici del ‘Santa Barbara’ e della zona. Soddisfazione per l’insediamento del nuovo Direttore di struttura complessa è stata espressa dal sindaco della città , Pietro Oliveti, dei sindacati, dai rappresentanti del Tavolo Tecnico e dall’assessore comunale alla Sanità , Roberto Tosti. “Si tratta – hanno affermato tutti – di un traguardo raggiunto dopo molte battaglie”. “Con l’arrivo del professor  Lucio Maria Aiello – hanno aggiunto – il Savuto, l’area Cosenza Sud e l’Azienda ospedaliera possono contare su un primario a tempo pieno, ma soprattutto possono contare sulla presenza di un chirurgo di indubbie capacità  umane e professionali”.
 
Gaspare Stumpo
 
 
Nelle foto: Il professor Lucio Maria Aiello assieme ad un gruppo di operatori del presidio ospedaliero S. Barbara.
 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com