Rogliano, Referendum del 12 e 13 giugno sulla procreazione assistita

‘Riflessioni’ della Margherita Alto Savuto con l’on. Dorina Bianchi
Alla iniziativa ha partecipato l’onorevole Dorina Bianchi, relatrice alla Camera dei Deputati della Legge 40/2004 sulla procreazione assistita. Presenti, tra gli altri, amministratori locali, professionisti e soprattutto numerosi giovani e studenti. Nel corso della iniziativa, che si è svolta presso la sede di via Bendicenti, sono stati posti sotto la lente d’ingrandimento i quattro quesiti referendari e sottolineata, nel contempo, la portata di una legge definita nell’occasione “migliore e migliorabile”. Dorina Bianchi ha descritto sia l’iter di stesura che i contenuti del testo di alla luce del momento storico attuale ed ha posto l’accendo sulla necessità  di sostenere con maggiore efficacia le politiche in favore delle donne e quelle per la famiglia. Apprezzato, nella circostanza, il passaggio della parlamentare calabrese quando ha spiegato che lo Stato deve legiferare ponendo dei limiti, quando questi sono giusti, al mondo della scienza. Nella discussione non è mancato l’accenno sulla questione degli embrioni e nemmeno quello sulla fecondazione eterologa. Stigmatizzato, altresì, il discorso della scarsa informazione sui contenuti di una Legge in ogni caso “difficile da far capire a tutti”, quindi il riferimento e i perché dell’astensione. Alla “riflessione” promossa dalla Margherita Alto Savuto, definita “momento importante e qualificante”, hanno partecipato e sono interventi pure il portavoce locale Domenico Venneri e il rappresentante dei giovani del partito, Fabio Citino. Tra il pubblico è stata notata la presenza del sindaco di Rogliano, Pietro Oliveti, dell’assessore alla Sanità , Roberto Tosti, e di esponenti politici di centrodestra e centrosinistra. L’incontro è stato coordinato da Gaspare Stumpo.
 
Fr. Lo.R.
 
 
Nella foto: Fabio Citino, Mimmo Venneri, Dorina Bianchi e Gaspare Stumpo.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com