Venneri – Citino: la polemica continua

Botta e risposta tra l’assessore ed il consigliere comunale

Francesco Demis Venneri, ex assessore al Bilancio ed alla programmazione economica del Comune di Rogliano, è tornato nuovamente all’attacco chiamando in causa ancora una volta l’attuale assessore all’Urbanistica, Leonardo Citino. In premessa ad una sua nota di ieri il consigliere comunale, anche lui rappresentante di maggioranza, ha inteso riflettere prima di tutto sull’ultimo Conto consuntivo dell’Amministrazione Oliveti. Secondo Venneri “il Comune oggi può contare su una realtà  solida, autonoma, e allo stesso tempo in continua evoluzione. Molte attività  legate alla mia precedente delega hanno contribuito alla costruzione di una solida base economico-finanziaria su cui stilare i futuri Bilanci”. “Tuttavia – ha scritto l’interessato – a mio avviso, non tutti i miei colleghi hanno perseguito la stessa filosofia”. L’ex assessore ha voluto così replicare alla riposta di Leonardo Citino giudicando “scarso l’obiettivo raggiunto dall’assessorato all’Urbanistica”. “Infatti – ha aggiunto – nonostante il settore Urbanistica abbia assorbito, negli anni dal 2001 al 2004, la maggior parte dei fondi disponibili sulla spesa corrente (oltre 100 mila euro, limitando enormemente l’operato degli altri assessori), nel nostro comune non c’è stata nessuna attività  di espansione abitativa, con conseguente disagio per le casse del Comune, che si aspettava da qui importanti risorse finanziarie”. Sempre a giudizio di Francesco Demis Venneri “mentre, negli altri comuni, si è assistito al proliferare di licenze edilizie (grazie anche alle nuove norme della Finanziaria che consentono l’utilizzo degli oneri a titolo di spesa corrente fino al 70%), nel nostro si sono registrati solo ritardi e anomalie tecniche nell’approvazione dei vari provvedimenti”. “Dopo quattro anni – ha poi concluso – chiarezza vorrebbe che l’assessore Citino si preoccupasse di più dei risultati connessi all’urbanistica e meno dei <Milioni di euro in opere pubbliche> che fanno capo esclusivamente alla delega ad interim del sindaco”. La polemica è destinata a continuare. Infatti, in replica alle affermazioni di Venneri, Leonardo Citino ha spiegato che «l’apporto politico dato dal sottoscritto e dal partito che rappresenta (Forza Italia, nda) è stato il maggiore nell’ambito dell’attività  di Giunta in termini di risultati». In questi giorni Venneri aveva definito «scarso l’obbiettivo raggiunto dall’assessorato all’Urbanistica». Giudizio, questo, non condiviso dal titolare della delega che dal canto suo ha voluto ricordare allo stesso Venneri «che non certo tutti i bilanci si possono risanare solo ed esclusivamente con gli oneri derivanti dall’Urbanistica». «Dal 1996 al 2001 ­ ha affermato Citino ­ il Comune di Rogliano ha approvato solo due lottizzazioni, mentre dal 2001 ad oggi sono state approvate ben quattro lottizzazioni ed altre, si spera, saranno portate a conclusione entro la fine della legislatura». «Sempre per quanto riguarda il settore dell’urbanistica ­ ha aggiunto l’assessore – sono recuperati tutti gli oneri pregressi per un ammontare di circa 78.000 euro e residui mutui per una cifra pari a 170.000 euro con relativo utilizzo per interventi pubblici sul territorio». Conti alla mano, Leonardo Citino ha stilato anche un elenco delle concessioni edilizie rilasciate «trentuno soggette ad oneri di urbanizzazione per un incasso di circa 240 mila euro». «Tenendo presente ­ ha detto ­ che negli anni 1999 e 2000 sono state solo sette, in totale, le concessioni rilasciate dal comune di Rogliano». Nell’occasione, l’assessore all’Urbanistica si è soffermato inoltre sulla stesura di alcuni strumenti, Piano del colore e Piano di recupero del centro storico «entrambi inesistenti fino al 2001». “Questo ­ ha proseguito Citino – solo per ricordare una parte dei risultati prodotti in questi anni». Leonardo Citino si è chiesto quindi «quali sono i finanziamenti regionali ottenuti dall’ex assessore Venneri per quanto riguarda le deleghe di sua competenza?». «Da qui a qualche mese ­ ha poi concluso ­ in particolare durante la campagna elettorale, come amministratori ci presenteremo ai cittadini illustrando programmazione e operato. In questo caso il sottoscritto non ha nessun timore di esporsi al giudizio dei roglianesi».
G.S.
 
Nella foto: Rogliano, Piazza S. Domenico.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com