Cosenza, i Diesse discutono di lavoro e sviluppo

In discussione le problematiche dell’Area del Savuto
La situazione del complesso industriale di Piano Lago, le difficoltà  connesse allo sviluppo dell’intera area del Savuto, le vertenze in atto, il disagio sociale, sono state alla base di una discussione che si è tenuta recentemente presso la Federazione Provinciale di Cosenza dei Democratici di sinistra. All’incontro, che è stato introdotto da Gaetano Pignataro, hanno partecipato anche il consigliere provinciale Giuseppe Gallo, il presidente della Comunità  montana del Savuto, Anna Aurora Colosimo. Gallo ha spiegato che il Savuto “ha bisogno di invertire la tendenza al suo ulteriore allontanamento dagli standard di competitività  e occupazionali con cui era partita”. “Occorre – ha detto – valorizzare il Savuto e le sue risorse con investimenti straordinari sostenuti da una politica attiva della pubblica amministrazione, mirata ad uno sviluppo endogeno ed alla qualità  della impresa, alla sicurezza del territorio, all’attrazione degli investimenti esterni mediante la riduzione del deficit dei servizi”. Per Anna Aurora Colosimo, invece, il rilancio della competitività  e dello sviluppo deve “essere in linea con gli indirizzi regionali e rimanere un obiettivo dei Ds di quell’area” così come si deve “riconsiderare il suo sistema infrastrutturale su scelte di qualità  ambientali e compatibili, fondato su investimenti selettivi nella ricerca e nella innovazione e formazione”. Rendere protagonisti i soggetti locali “quali attori del territorio e promotori di una politica che favorisca il sistema economico e che ridia alla concertazione quel ruolo negoziale concreto, coinvolgendo in modo prioritario le parti sociali, il sindacato” è stato, infine, il parere dei sindacalisti Benigno, Perri e Muto presenti alla riunione dell’Area Tematica Lavoro della Quercia cosentina. “Come diesse – hanno concluso gli interessati – intendiamo aprire una vertenza su questi temi offrendo il nostro convinto sostegno ai lavoratori, attraverso il coinvolgimento delle istituzioni provinciale e regionale, a sostegno della iniziativa intrapresa dal sindacato unitario”. La discussione riprenderà  a settembre.
 
G.S.
 
Nella foto: manifesto di un gruppo di lavoratori precari della Valled el Savuto.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com