Francesco Ruffolo: ‘AN dovrà  ritrovare slancio e unità ‘

Rogliano, intervento del fondatore di A.r.e.a

 

Francesco Ruffolo, esponente roglianese di Alleanza Nazionale e fondatore dell’associazione culturale ‘Area’ ha reso note alcune riflessioni  “sullo stato di salute del partito a livello locale”. “àˆ chiaro – ha detto – che le difficoltà  che sta attraversando il partito sono dovute al nuovo ruolo che lo stesso è stato chiamato, in questi anni, ad esercitare nel governo centrale e degli enti locali. Ruolo che, se da un lato ha consentito agli uomini di An di dimostrarsi classe dirigente nelle istituzioni, dall’altro, probabilmente, ha finito col causare un appannamento del tradizionale attivismo politico delle sezioni”. Il rappresentante di AN ha posto l’accento, quindi, sulla necessità  “di ritrovare unità  e slancio per affrontare al meglio le sfide elettorali del prossimo anno”. “Devono scomparire una volta per tutte – ha sottolineato – divisioni e protervia, ma anche immobilismo e settarismo, a livello nazionale e locale. An è un partito moderno e democratico e pertanto deve riorganizzarsi nel segno della partecipazione e del rilancio degli organismi di partito sul territorio, secondo logiche che si adattino ai tempi mutati e alle nuove dinamiche politiche. Solo se An ha la capacità  di individuare una classe dirigente in grado di affrontare queste sfide può partecipare al rilancio complessivo della coalizione e al dibattito sul nuovo soggetto politico unitario del centrodestra”. Per Ruffolo  “la nomina del nuovo coordinatore regionale di An, nella persona di Giovanni Dima, da parte del presidente Fini va in questa esatta direzione e non posso che fargli – ha concluso – i migliori auguri per il nuovo incarico che sicuramente saprà  onorare al meglio”.
 
G.S.
 
Nella foto: Francesco Ruffolo.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com