Amministratori padovani incontrano il Savuto

Rogliano: presente anche il deputato Giacomo Mancini
Si è tenuto presso la sede della Comunità  montana del Savuto l’incontro istituzionale tra un gruppo di amministratori padovani e alcuni rappresentanti dell’Ente tra i quali il presidente Anna Aurora Colosimo. L’iniziativa, parte integrante della due giorni che ha rinnovato il gemellaggio tra le circoscrizioni Centro storico di Cosenza e Centro storico di Padova, nella tarda mattinata di ieri ha coinvolto anche l’area del Savuto. Il legame di amicizia tra la città  veneta e la città  dei Bruzi, risalente ai tempi del Cosenza Calcio, è stato rafforzato grazie all’interessamento dell’attuale presidente della Circoscrizione Centro storico, Umile Trausi. Da qui la nuova serie di iniziative, estese alla zona roglianese, per la costruzione di un ponte ideale in grado di favorire scambi di amicizia, solidarietà  e cooperazione. In Veneto, ricordiamo, è presente una numerosa comunità  di cosentini. Oltre alla presidente Colosimo, al presidente della Circoscrizione centro storico, Umile Trausi e all’ex assessore di palazzo dei Bruzi, Mimmo Frammartino, all’incontro delle scorse ore hanno partecipato il parlamentare Giacomo Mancini, il presidente del Consiglio comunale di Padova, Milvia Boselli, i consiglieri comunali Giampiero Avruscio, originario di Cosenza, Antonio Foresta, originario di Grimaldi, e l’assessore provinciale al Lavoro della Provincia di Padova, Roberto Tosetto. Una bella e cordiale occasione di confronto tra amministratori locali, nel corso della quale è stato discusso della possibilità  di incrementare i rapporti tra il territorio padovano e quello cosentino (si è parlato di fiere, università , formazione professionale e cultura), attraverso presenze e confronti tra realtà  diverse ma accomunate e stimolate dalla possibilità  di creare nuovo sviluppo puntando sulle risorse. E’ rientrata in questo contesto la scelta di coinvolgere l’area sud del capoluogo bruzio, che proprio attraverso l’impegno della Comunità  montana, da qualche mese a questa parte sta portando avanti, in un discorso di qualità , il cosiddetto Marchio d’Area (tipicità  del prodotto – lavorazione artigianale) che supporta il settore della produzione, promozione e commercializzazione dei prodotti eno-gastronomici. Sono rientrate in tale contesto, inoltre, sia l’organizzazione delle due fiere itineranti ‘Sapori e Saperi’ sia la recente partecipazione del Savuto alla Fiera Internazionale di Colonia, i cui risultati, nell’occasione, sono stati illustrati dalla stessa presidente Colosimo. “Desidero complimentarmi per questa bella iniziativa – ha detto Giacomo Mancini. E’ importante che gli amministratori della città  di Padova abbiano deciso di incontrare quelli della valle del Savuto. Qui hanno conosciuto una comunità  ricca di potenzialità , amministrata da giovani e preparati dirigenti che hanno capito che il futuro di questo territorio deve essere concertato e messo in rete con le realtà  migliori del nostro Paese”. “In questa direzione – ha concluso il deputato – questa iniziativa segna un successo importante che, sono convinto, potrà  disegnare un futuro di sviluppo per il Savuto che lo merita e lo aspetta da tanto tempo“. In precedenza, la comitiva aveva incontrato il presidente della Provincia, Mario Oliverio, il sindaco di Cosenza, Eva Catizone, e i dirigenti dell’Aterp.
 
Gaspare Stumpo
 
Nelle foto: un momento dell’incontro che si è tenuto sabato mattina presso la sede della Comunità  montana del Savuto.
 
  
 
  
 
  
 
  
 
***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com