‘Zona Briganti’ nel progetto ‘Taranta Power

Ufficiale, il gruppo roglianese con il movimento di Bennato
Rogliano, Gerace, Ariano Irpino (Scuola Estiva Irpinate) e più recentemente Napoli (Primo concerto Euromediterraneo per il dialogo tra i giovani e le culture). Zona Briganti (all’esordio Briganti Ruglianisi) è ormai una bella realtà  di ragazzi intraprendenti e capaci di esibirsi in occasione di eventi importanti e soprattutto davanti a presenze qualificate. Il gruppo è ufficialmente parte integrante del progetto ‘Taranta Power’ che si propone la promozione di gruppi e musiche popolari del sud Italia, l’organizzazione di eventi e concerti, la creazione di scuole e la realizzazione di seminari. “ Å Li ascolto per caso e non ho dubbi – scrive Eugenio Bennato. Si tratta di un gruppo già  in grado di testimoniare la grandezza della musica popolare calabrese, e di manifestare contemporaneamente il carattere contemporaneo di un movimento artistico nuovo e proiettato nel futuro”. L’esperienza di ‘Zona Briganti’ ha dato vita in questi giorni alla fondazione dell’Associazione di Musica Popolare Zona dei Briganti del Savuto – onlus, che ha finalità  artistiche, di promozione, studio e divulgazione di musiche e canti popolari. L’associazione è stata pensata e avviata da Francesca e Teresa De Miglio, Antonello Garofalo, Fabio Marasco, Andrea, Enrico, Francesco e Marco Vizza, Adolfo Salvino. Del movimento Taranta Power che “sta veicolando nel mondo una immagine nuova e vitale della cultura musicale italiana” – oltre al gruppo roglianese, fanno parte i Cantori di Carpino, Hasna el Becharia, Taran Khan, Mimmo Cavallaro, Rione Junno, Ciccio Merolla, Gianni Guarracino, i Solisti di Montemarano e Teriaca.
 
Gaspare Stumpo
 
 
Nella foto: Zona Briganti durante il festival della Galleria Principe di Napoli e con Eugenio Bennato.
 
 
  
 
  
 
  
 
  
 
 
  
 
  
 
  
 
  
 
***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com