La frana di Malito

Intervento del sindaco Mario Guzzo Foliaro
“Per affrontare le emergenze i comuni hanno bisogno di fondi, mezzi e personale”. E’ quanto ha sostenuto il sindaco di Malito, Mario Guzzo Foliaro, a proposito delle emergenze territoriali. Il primo cittadino è intervenuto sulla questione della grossa frana che nei giorni scorsi ha interessato il suo comune con relativa chiusura della strada provinciale per Altilia. Nell’occasione, Guzzo Foliaro ha confermato anche di avere ricevuto rassicurazione dall’Ente Provincia circa i lavori di sistemazione dell’area soggetta a frana e di avere inviato una lettera al Dipartimento nazionale di Protezione Civile, alla Prefettura di Cosenza ed alla Regione Calabria per quanto riguarda alcuni aspetti organizzativi di protezione civile. “Per affrontare le emergenze – ha detto Mario Guzzo Foliaro – i comuni hanno bisogno di fondi, mezzi e personale”. “I sindaci – ha aggiunto – devono essere messi in condizione di poter operare”. Nei giorni scorsi, ricordiamo, un movimento franoso di consistenti dimensioni ha reso inutilizzabile il viale intitolato a Giacomo Mancini, che è parte della strada provinciale Altilia – Malito nella zona a ridosso del centro storico. In seguito allo smottamento è stata emessa anche una ordinanza di sgombero per una famiglia proprietaria di una villetta costruita più a valle. I cinque componenti (genitori più tre figli) per il momento hanno trovato sistemazione in un alloggio comunale. Il problema del dissesto idrogeologico è una delle principali emergenze del Savuto. Un’insieme di piccole e grandi difficoltà  sparse sul territorio che in situazioni eccezionali, purtroppo, i comuni, da soli, non riescono più a fronteggiare.
 
G.S.
 
 
Nella foto: una bella panoramica sulla frana di Malito.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com