Piano Lago – Medio Savuto: Sciarratta scrive a Tassone

Nuovo intervento del Difensore civico di Carpanzano
Il difensore civico del comune di Carpanzano, Lillo Sciarratta, ha scritto una lettera al ministro junior per le Infrastrutture, on. Mario Tassone, su quella che ha definito la “strada che c’è ma che in effetti non c’è”: la Piano Lago – Medio Savuto. L’infrastruttura a scorrimento veloce destinata a collegare la cintura roglianese con le aree interne del territorio, punto di partenza per un possibile collegamento futuro tra le periferie di Cosenza e Catanzaro, non è mai stata aperta al transito degli autoveicoli anche per via dei problemi di carattere strutturale che, ricordiamo, hanno interessato alcuni punti del primo ed unico tratto realizzato sino a Carpanzano. La presa di posizione di Lillo Sciarratta nasce dal fatto che sia i carpanzanesi che il resto dei residenti delle piccole comunità  interessate dal tracciato della nuova strada, intravedono, a giusta ragione, migliore mobilità  e minore marginalità  geografica, quindi reali possibilità  di sviluppo. “Ho l’obbligo morale, come difensore civico – ha scritto Sciarratta – di farmi carico di ogni danno che viene arrecato alla collettività , ribadendo di essere orgoglioso di appartenere a queste aree montane, alle contrade che custodiscono gelosamente quanto c’è di storico, culturale e artistico”. Nella lettera a Tassone, Sciarratta, nell’evidenziare lo “spessore culturale e politico” del presidente della Comunità  montana del Savuto, Anna Aurora Colosimo, ha auspicato altresì “che la determinazione e il peso politico che caratterizza la sua presidenza possano fortemente incidere sulla Giunta regionale”. “Signor ministro – ha aggiunto il difensore civico – la realizzazione di questa arteria è vitale non solo per Carpanzano ma per la strategia di sviluppo dell’intera area del Savuto. Aldilà  delle competenze che investono il Governo regionale e l’assessorato ai Lavori pubblici, intervenga in maniera determinata per salvare almeno il salvabile”. “Signor ministro – ha ribadito Sciarratta – da autentico calabrese, aldilà  delle ideologie politiche, si adoperi affinché la Coraci – Medio Savuto in prosecuzione di Piano Lago venga finalmente inserita nelle opere prioritarie della Calabria, perché è noto che la Provincia di Catanzaro ha finanziato il completamento della dorsale Marcellinara – Coraci”.
 
Gaspare Stumpo
 
 
Nella foto: Lillo Sciarratta.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com