Vicenda Polti: interviene anche Giuseppe Gallo

Il consigliere provinciale preoccupato per la situazione di crisi
Il consigliere provinciale dei Democratici di sinistra, Giuseppe Gallo, è intervenuto in merito alla situazione di questi giorni riguardante l’industria Polti Sud di Piano Lago. “Non solo a duecento operai è stata notificata la mobilità  – ha affermato l’esponente della Quercia –  ma tra le motivazioni addotte addirittura quella che l’azienda in futuro si avvarrà  della manodopera cinese”. Per Gallo dunque “alla speculazione si aggiunge la provocazione e l’umiliazione da parte di chi ha acquistato macchinari con i soldi dello Stato e, quindi, anche con i soldi dei calabresi, e questi macchinari li porta in Cina. Tanto basta per richiedere una sollevazione da parte di tutti i calabresi, delle istituzioni e delle organizzazioni sindacali, perché il nostro territorio non può essere sistematicamente utilizzato e mortificato per prendere soldi dallo Stato e scappare”. “Il fatto è ancora più grave – ha aggiunto Gallo – perché tutto questo avviene in una zona della provincia di Cosenza, il Savuto, con un alto indice di disoccupazione, di lavoratori in nero e dove il precariato sta crescendo senza misura”.  Per il consigliere provinciale infatti “il dramma dei duecento operai della Polti si aggiunge a quello dei lavoratori in mobilità  della Dne, a quelli che hanno perso lavoro per mancanza di commesse, alle centinaia di Lsu-Lpu costretti a vivere con 400 euro al mese. C’è insomma una emergenza lavoro nel Savuto che deve essere affrontata con la massima urgenza altrimenti rischia di diventare un fattore sociale dalle conseguenze incalcolabili”. Giuseppe Gallo ha auspicato quindi l’intervento del Governo regionale affinché “chiami intorno ad un tavolo la Polti perché receda dalla sua decisione e concordi un piano industriale di rilancio che scongiuri la prospettiva della perdita del posto di lavoro per duecento persone, prospettiva che metterebbe a dura prova un comprensorio già  debole e segnato da tempo da una forte crisi occupazionale e di sviluppo”.
 
G.S.
 
Nella foto: il consigliere provinciale Giuseppe Gallo.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com