Polti: la preoccupazione dei Democratici di sinistra

Rogliano: nota della segreteria zonale della Quercia
I Ds del Savuto esprimono viva preoccupazione e solidarietà  ai lavoratori e chiedono un tavolo di concertazione. Come peraltro accaduto nei mesi scorsi la nuova vicenda dello stabilimento Polti Sud di Piano Lago è diventata argomento quotidiano e motivo di apprensione: se ne parla all’interno delle istituzioni e soprattutto tra la gente. In un’area fortemente interessata da gravi fenomeni di depauperamento economico, con sacche di precariato e disoccupazione in palese aumento, la perdita di altri posti di lavoro costituirebbe infatti un altro elemento di forte preoccupazione. Nessuno vorrebbe vedere cancelli chiusi ed altri capannoni dismessi. Recentemente anche il coordinamento zonale dei Democratici di sinistra ha espresso “viva preoccupazione e piena solidarietà  ai 200 lavoratori che rischiano il posto di lavoro”. “La chiusura dello stabilimento, realizzato con il contributo economico del Governo Nazionale – sostengono i diesse in una nota – avviene esattamente dopo cinque anni dalla sua apertura, ovvero alla scadenza dei vincoli posti dalla normativa che ne ha consentito, in massima parte, la realizzazione”. Seconda la Quercia “la chiusura di questo insediamento produttivo conferma, ancora una volta, quello che i Ds hanno da tempo annunciato: la scarsa attenzione che i governi di centro-destra hanno dimostrato negli ultimi cinque anni verso i problemi del Mezzogiorno e della Calabria in particolare”. “La chiusura dello stabilimento della Polti, dopo quello della Dne Bonder – evidenziano ancora i Democratici di sinistra – incide pesantemente sul debole tessuto economico e sociale del Savuto ed allontana sempre di più la prospettiva di rilancio del nucleo industriale di Piano Lago, cui l’intero territorio aveva puntato come punto di forza per lo sviluppo di tutta la zona”.
 
G.S.
 
 
Nella foto: il segretario di zona dei Democratici di sinistra, Carmelo Salvino.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com