I terremoti tra memoria e prevenzione

Nei giorni scorsi bella iniziativa a Santo Stefano di Rogliano
Il terremoto dell’8 settembre 1905 fu uno degli eventi più disastrosi della storia della Calabria, sia per le conseguenze materiali, sia per le conseguenze sociali che vennero a provocarsi in diverse aree della regione. La violenta scossa notturna della durata di alcune decine di secondi fu avvertita in buona parte dell’Italia meridionale, ma l’area compresa il Monte Poro, nel Vibonese, ed il territorio di Aiello Calabro, nel Savuto, subì gli effetti più tragici. Migliaia furono infatti i morti, centinaia i feriti, ingenti i danni all’interno dei centri abitati. La data dell’8 settembre 1905 è stata ricordata con una interessante iniziativa promossa nella giornata di ieri dall’Amministrazione comunale in collaborazione con il Centro Studi e Ricerche Stefanos, dal titolo “Santo Stefano e i terremoti: memoria e prevenzione”.  In mattinata, alla inaugurazione di una ricca mostra fotografica allestita nei locali del municipio è seguita una esercitazione di pronto intervento che ha visto protagonisti Vigili del Fuoco, Gruppo Cinofili di Mendicino e Associazione Volontari Valle del Savuto. Nel primo pomeriggio, invece, alla presenza del sindaco Antonio Orrico e di numerose autorità  istituzionali, è stata intitolata alla memoria di Teresa Simone (unica vittima santostefanese del sisma del 1905) una piazzetta del locale centro storico. Un convegno di studi e la presentazione del Piano di Protezione Civile Comunale, hanno caratterizzato l’ultima parte della manifestazione. Meritevole, per l’occasione, il lavoro di ricerca e recupero della memoria fornito dal Centro Studi e Ricerche Stefanos diretto da Renzo Perri, che già  in altre circostanze aveva organizzato e portato a termine iniziative di grande interesse storico e culturale. A Santo Stefano la mostra fotografica sul terremoto del 1905 in Calabria resterà  aperta (di mattina) fino a domenica prossima.
 
Gaspare Stumpo
 
 
 
 Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria – Ed. Cosenza e Provincia.
 
 
 
  
 
Due delle interessanti foto in mostra a Santo Stefano
 
  
 
Alcuni volontari delle associazioni protagoniste della esercitazione di pronto intervento
 
  
 
  
 
  
 
  
 
  
 
Le interessanti simulazioni dei Vigili del Fuoco
 
  
 
  
 
  
 
  
 
Il Gruppo Cinofili di Mendicino
 
 
  
 
  
 
  
 
  
 
I volontari dell’Associazione Valle del Savuto (A.V.V.S.)
 
***
 
 
 
 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com