Sit: mix di tecnologie per la gestione del territorio

Rogliano, avviato il Sistema Informativo Territoriale (Sit)

Il Comune di Rogliano ha avviato il Sistema Informativo Territoriale (Sit), finalizzato alla integrazione di tutti gli strumenti per la gestione, il controllo e la pianificazione del territorio. Il Sit è attualmente rivolto al settore urbanistica, ma in futuro è destinato ad interessare e a rendere più efficienti diversi altri servizi di interesse tecnico e di pubblica utilità . Per la realizzazione del Sistema Informativo Territoriale sono stati utilizzati dati messi a disposizione dell’Amministrazione comunale, come ad esempio, 38 fogli catastali, 18 tavole del rilievo aerofotogrammetrico, 3 ortofoto e, in più, elaborati relativi al piano di fabbricazione, al piano di recupero del centro storico, al piano di assetto idrogeologico, al contratto di quartiere, ad alcuni piani particolareggiati e alla carta della stabilità . “Tutti questi strati informativi – hanno spiegato i tecnici che hanno redatto il progetto – sono stati opportunamente georeferenziati ed integrati in una unica banca dati geospaziale, ponendo la massima cura nella gestione delle diverse scale e proiezione dei dati di partenza”. “Per snellire e facilitare l’operato del personale dell’Ufficio tecnico – hanno aggiunto – sono state create apposite interfacce che consentono l’automazione di svariate procedure, tra cui il rilascio del certificato di destinazione urbanistica e la consultazione dell’archivio connesso, la gestione dei cantieri, l’interrogazione della banca dati per particella/fabbricato/foglio, la gestione e la consultazione di tutti gli attributi alfanumerici forniti dall’Agenzia del Territorio, per particella/fabbricato, la consultazione della normativa tecnica”.  
 
G.S.
 
Nella foto (del Centro di Promozione Culturale Mons. U. Altomare): Rogliano, il vecchio borgo.
 
 
 Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.
 
 
 
    

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com