Gallo: ‘sarà  un’Amministrazione popolare’

Il nuovo sindaco è già al lavoro. L’analisi del voto

 

A ROGLIANO l’analisi post elettorale lascia spazio a pochi dubbi: milleduecento voti esatti di differenza tra raggruppamenti in competizione rappresentano un segnale davvero forte attraverso il quale si è manifestata l’nversione di rotta circa l’amministrazione della città di oltre il 62% dell’elettorato. Il centrosinistra roglianese ha saputo trovare le giuste motivazioni per portare a sintesi un buon patrimonio di uomini e di idee, facendolo confluire in un progetto: L’Unione. Che alla fine ha premiato la linea unitaria voluta dai partiti. Stessa cosa, invece, non può essere attribuita al polo di centrodestra, troppo diviso e polemico al suo interno, quindi troppo debole per contrastare la ‘macchina da guerra politica’ messa in campo soprattutto da Ds, Margherita e Rifondazione, che già potevano contare su una consistente fetta di elettorato. Un’insieme di numeri in cassaforte ai quali si sono aggiunti quelli portati in dote da altre forze politiche e da candidati di area. Al resto ha contribuito il voto, non meno decisivo, d’opinione. Potrebbe essere questa la chiave di lettura del successo di Giuseppe Gallo, quarantunenne avvocato, consigliere provinciale ed oggi anche sindaco del comune più grande della valle del Savuto. Un successo al quale ha dato apporto la grossa affermazione dell’attuale assessore provinciale Ferdinando Aiello (Rifondazione Comunista), di Mario Altomare (Ds) e Giovanni Altomare (La Margherita). Tutti in lista con Gallo. Ma L’Unione per Rogliano (Ds – La Margherita Circoli Riformisti per L’Ulivo – A. Moro, Rifondazione Comunista, Udeur, Rosa nel Pugno, Partito dei Comunisti Italiani, Italia dei Valori e Verdi), ha favorito l’elezione nel gruppo di maggioranza pure dei rappresentanti delle frazioni Saliano e Balzata: Francesco Minardi e Carlo Gallo. Un meccanismo perfetto e un boom di preferenze che a distanza di un lustro hanno riportato il centrosinistra al governo della città. Dopo la proclamazione degli eletti da parte del presidente del seggio n° 1 di via Dei Mille, signora Anna Maria Bartucci, il neo primo cittadino, nella mattinata di ieri si è recato in municipio per un breve incontro con il personale e con la segretaria comunale. “Vogliamo lavorare – ha detto – e affrontare i problemi con il giusto entusiasmo. La nostra deve essere un’Amministrazione popolare. Vogliamo governare con il consenso dei cittadini”. Giuseppe Gallo, ricordiamo, è stato consigliere nelle legislature 1993-1997, 1997–2001, 2001-2006. In tutto questo tempo ha ricoperto anche il ruolo di assessore. Dal 1999 è consigliere provinciale della Quercia. Il primo Consesso civico della nuova legislatura si terrà molto probabilmente il prossimo 10 giugno.

Gaspare Stumpo

Nella foto: il sindaco Giuseppe Gallo. Sotto alcuni momenti della proclamazione degli eletti.
Fonte della Notizia: Il Quotidiano della Calabria.

 

Il Presidente del Seggio n. 1, Sig.ra Anna Maria Bartucci, legge il verbale di proclamazione.
Foto di Gruppo del nuovo sindaco con alcuni consiglieri eletti
Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com