Aiello Calabro: via libera della Regione al nuovo Piano Regolatore

La cittadina tirrenica ha il suo nuovo strumento urbanistico
Lo strumento urbanistico – che come si ricorderà  era stato approvato dal Consiglio comunale nel luglio del 2005 per dare una risposta alle legittime esigenze di sviluppo della comunità  che non poteva più contare sull’oramai obsoleto Programma di fabbricazione del 1986 – ha ricevuto il via libera dalla Regione Calabria che attraverso il Dipartimento di Urbanistica e Governo del Territorio ha proceduto ad approvarlo contestualmente al regolamento edilizio. Il sindaco Gaspare Perri è pienamente soddisfatto di questo passo avanti che si compie sotto la sua amministrazione. Così come lo è tutta l’amministrazione, la giunta ed in particolare l’ex primo cittadino Franco Iacucci, ora vice sindaco ed assessore all’Urbanistica, che il Prg lo aveva avviato durante la passata consiliatura. Il Prg, redatto da Giuseppe Sirianni e Bruno Aloisio che lo hanno calibrato sul territorio non senza difficoltà  per le particolari caratteristiche geomorfologiche e per i diversi vincoli idrogeologico-forestale e PAI, sarà  vigente non appena pubblicato sul Bollettino regionale. Nello specifico, come si legge nel decreto dirigenziale che abbiamo esaminato,  la Commissione Urbanistica Regionale ha disposto alcune prescrizioni al Prg, relative, tra le altre, all’utilizzazione delle zone di completamento per le quali sarà  necessaria “la redazione preventiva, da parte del comune, di un Piano di utilizzo da sottoporre all’approvazione del Consiglio Comunale”; a quelle delle “zone destinate ai servizi, in cui il vincolo preordinato all’espropriazione decorre dall’entrata in vigore del PRG”; ed infine all’utilizzazione delle zone Ct che dovranno essere riservate “unicamente alla realizzazione di attrezzature alberghiere, nel rispetto dei parametri previsti dalla norma adottata per detta zona”. Nel documento si fa riferimento pure alle diverse osservazioni prodotte e controdedotte dall’Amministrazione Comunale, dall’opposizione consiliare di Alleanza di Progresso per Aiello e di alcuni privati cittadini. Molte delle quali sono state accolte, altre solo parzialmente, ed altre totalmente respinte. Inoltre, si apportano, rispetto al Piano passato in Consiglio, alcune modifiche al Regolamento edilizio ed alle norme tecniche di attuazione.
 
Bruno Pino
 
Nella foto: l’antico Palazzo Cybo ad Aiello Calabro.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com