Corso di formazione sulla simulazione di una impresa serica

Rogliano: iniziativa promossa dal Liceo delle Arti

Presentati i lavori del corso di formazione riguardante la simulazione di una impresa serica. Alla iniziativa, promossa e gestita dal Liceo Artistico Statale – Istituto Statale d’Arte di Luzzi (dirigente scolastico: prof.ssa Luigina Guarasci), hanno partecipato 19 allieve inoccupate, disoccupate o che non hanno completato l’obbligo scolastico, residenti nelle diverse comunità del Savuto. Il corso E.D.A. – avviato sulla base di un protocollo d’intesa tra C.S.A. – Area di Cosenza, A.S. n° 4 e Liceo delle Arti, si è tenuto presso il laboratorio del Centro Diurno del C.S.M. di Rogliano, per un totale di 65 ore. Durante il corso alle partecipanti sono state impartite lezioni teoriche e pratiche sulla gestione di una piccola impresa cooperativa, sull’approccio alle tecniche progettuali e realizzative del prodotto tessile in seta, sulla storia dell’arte tessile e cooperativistiche in Calabria. La proposta, finanziata dal Ministero dell’Istruzione, è nata grazie all’interesse della professoressa Luigina Guarasci, della quale noti sono lo studio e l’impegno sulla tradizione serica in Calabria e nell’area del Savuto, evidenziatisi, tra l’altro, sia in interessanti iniziative promosse dall’Associazione ‘Il Filorosso’ – sia nel progetto interscolastico ‘Aracne’ – che da diverso tempo, ricordiamo, coinvolge alcuni istituti della provincia di Cosenza in attività di ricerca storico-scientifica e storico-progettuali. Alla manifestazione conclusiva, durante la quale sono stati consegnati gli attestati di frequenza, hanno partecipato Antonio Santagada (dirigente C.S.A. di Cosenza), Francesco Brogno (direttore Distretto Sanitario di Rogliano), Luigina Guarasci (dirigente scolastico Liceo delle Arti), Eduardo Filippo (docente e scultore), Maria Berardi (C.S.M. Rogliano), Luciano Feraco e Maria Mundo (Aracne). Presenti, nell’occasione, anche il sindaco della città, Giuseppe Gallo, e l’assessore comunale alla Sanità, Mario Altomare. Ringraziamenti sono stati indirizzati alle assistenti sociali Daniela Oddo e Anna Costabile. Il corso di formazione ha costituito un momento particolarmente qualificante, che oltre all’aspetto puramente tecnico legato all’arte antica e moderna della tessitura, ha evidenziato e ripreso quello legato al recupero ed alla valorizzazione della memoria e della tradizione locale.

 

Gaspare Stumpo

La presentazione dei lavori

Un telaietto

La consegna degli attestati

Un secondo telaietto

 

 

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com