Polti Sud: incontro Sindacati – Prefetto

Riprende la discussione sulla cassa integrazione

 

La vertenza relativa alla industria di elettrodomestici di Piano Lago continua a tenere banco, dunque, fra molte preoccupazioni. Sulla stessa già nei giorni scorsi era stata registrata la presa di posizione della Uil, che attraverso il segretario provinciale Antonio Lento era intervenuta sulla questione attinente alla cassa integrazione per i 170 lavoratori. Un provvedimento, quest’ultimo, ottenuto, ricordiamo, dopo una serie di intensi incontri tra Azienda, sindacati ed istituzioni, tenutisi presso il Comitato per le iniziative occupazionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Recentemente, però, le parti sociali hanno iniziato ad esprimere preoccupazione per quello che appare un ritardo di carattere burocratico. Durante un incontro tenutosi ieri, le organizzazioni sindacali hanno espresso al Prefetto di Cosenzapreoccupazione per lo stallo in cui versa la procedura di cassa integrazione straordinaria a suo tempo deliberata per i lavoratori della Polti Sud di Piano Lago”. In particolare, la Cisl, tramite i segretari dell’Ust Cisl e della Fim Cisl, Paolo Tramonti e Graziano Bruno, ha sottolineato che “non è possibile che a circa quattro mesi dall’avvio della procedura di Cassa Integrazione, nulla si sa ancora circa l’approvazione dell’importante ammortizzatore sociale, misura concordata e parte integrante dell’accordo di programma a suo tempo sottoscritto presso il Comitato Nazionale per l’Occupazione presieduto dall’on. Borghini”. Dal canto suo, il Prefetto di Cosenza ha assicurato il massimo impegno “che si esplicherà – si legge in una nota Cisl – in un’azione di forte sensibilizzazione sul Ministero del Welfare affinché al più presto venga riconosciuta la Cassa Integrazione e conseguentemente erogate le relative indennità mensili ai lavoratori che oggi vivono una condizione drammatica sia sotto il profilo economico che sociale”. Cisl che nell’occasione ha ribadito “che continuerà a vigilare e seguire l’evolversi della vicenda attraverso la propria Confederazione Nazionale già a suo tempo allertata a seguito della delicata situazione venutasi a creare”.

Gaspare Stumpo

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com