“Pessottino torna presto”

L’augurio del supertifoso juventino Mario Amendola

 

 

E’ il tifoso della Juventus più famoso del Savuto non tanto per la fede e l’attaccamento ai colori bianconeri, comuni, peraltro, a molte centinaia di altri sostenitori della Vecchia Signora, ma anche e soprattutto per le presenze ai ritiri estivi o ai grandi eventi sportivi che hanno caratterizzato gli ultimi ventuno anni di storia della famosa società di calcio torinese. Mario Amendola, roglianese, non a caso definisce la sua “professione tifoso”. Basta sfogliare gli album di fotografie conservati gelosamente e tirati fuori all’occorrenza. Basta guardare le tante sciarpe, le magliette, le bandiere. O le spille, l’abbigliamento. Addirittura qualche fugace apparizione sui giornali e in tv. Insomma, una intera collezione di ricordi a testimonianza di un lungo e ininterrotto periodo di “militanza bianconera” destinato a continuare, dove non mancano momenti e personaggi che ogni tifoso ama quantomeno sognare Nel giorno in cui i medici hanno dichiarato Gianluca Pessotto fuori pericolo di vita, Amendola ha avuto uno scatto di felicità che lo ha risollevato da tre settimane di ansia per la sorte di quello che ha definito “un ragazzo eccezionale”. “Conosco Pessottino da tanto tempo – ha detto – e sono rimasto molto addolorato per quello che gli è successo. La sua è una famiglia unita”. Mario Amendola ha rammentato, nell’occasione, gli auguri del calciatore, oggi dirigente della Società, per i suoi 25 anni di matrimonio coincisi, guarda caso, con una fase della preparazione della Juventus presso il campo di allenamento di Torino. “Pessottino torna presto al ritiro. Ti aspettiamo”. Mario Amendola, infatti, è già in partenza per il ritiro estivo bianconero, edizione 2006. Partirà più contento: il suo amico Gianluca finalmente sta meglio.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: Mario Amendola con Gianluca Pessotto.

 

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com