Fase preliminare delle ‘Olimpiadi dei giochi tradizionali’

Sabato 19 agosto bella manifestazione a Belsito

 

Ad ospitare la fase preliminare delle “Olimpiadi dei giochi tradizionali” sarà il comune di Belsito. La manifestazione, di valenza interprovinciale, si svolgerà sabato 19 agosto. A comunicarlo è l’assessore alla cultura del comune di Belsito, Trieste:«Tutti i nostri sforzi saranno concentrati su questa manifestazione» dichiara Trieste «visto che i trasferimenti statali per finanziare le attività ricreative sono stati irrisori, bloccando di fatto l’iniziativa comunale». Giunte alla loro seconda edizione, queste particolari olimpiadi nascono dall’impegno di Pietro Turano, scrittore e studioso di tradizioni popolari, che un anno fa promosse la manifestazione, con la collaborazione dell’Universitas Casalium, l’associazione dei casali storici di Cosenza, e ottenendo, successivamente, il sostegno dell’Unicef e del comitato regionale dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia. Quella che si svolgerà a Belsito sarà una delle ultime gare eliminatorie, in vista della finale del 16 e 17 settembre, che si svolgerà a Cosenza presso la Villa Vecchia comunale, alla quale accederanno i vincitori delle fasi comunali. I paesi che hanno aderito all’iniziativa sono oltre 30, ma alle selezioni di Belsito parteciperanno, oltre alla squadra del paese ospitante, i comuni di Paterno Calabro, S.Stefano di Rogliano, Malito, Rogliano, S. Pietro in Guarano e Castiglione Cosentino. Il programma per la giornata del 19 agosto è stato deciso in una riunione svoltasi presso la sede della comunità montana. Nella mattina ci sarà l’accoglienza delle squadre in piazza Municipio e una parata nella quale ogni comune potrà presentare una breve esibizione relativa alle proprie tradizioni e alla propria storia. Dopo il pranzo a sacco, nel pomeriggio si apriranno le Olimpiadi, che si articoleranno in cinque discipline: corsa coi sacchi, corsa con l’uovo, tiro alla fune, corsa con il cerchio, trottola. Gli atleti gareggeranno suddivisi per classi di età (dai 7 ai 10 anni e dagli 11 ai 14) e per sesso. Ogni squadra sarà composta da un massimo di 30 ragazzi, che si cimenteranno nei diversi giochi. I primi classificati di ogni gara saranno ammessi alla finalissima di settembre. In serata la compagnia teatrale belsitese presenterà lo spettacolo “Su finiti chilli tempi”, titolo che racchiude anche l’essenza stessa di questo genere di Olimpiadi: un momento di svago e  socializzazione per i giovanissimi, ma anche un’operazione di recupero di un modo di giocare che non esiste più, sostituito dal gioco individuale ipertecnologico.

 

Assunta Cristello

 

 

Nella foto: Belsito.

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com