Una volpe sale e precipita dal quinto piano di un palazzo

Rogliano: vano il tentativo di soccorrere l’animale

 

Finisce male la storia di un bell’esemplare di volpe avventuratosi maldestramente al quinto piano di un palazzo del centralissimo viale Guarasci e precipitato nel vuoto dopo un volo di oltre quindici metri. L’animale si era spinto nel centro cittadino in cerca di cibo, quasi sicuramente nei pressi di un cassonetto dell’immondizia. La volpe, che non aveva fatto i conti con i cani che solitamente transitano per la zona, aveva trovato rifugio all’interno del condominio e dopo aver vagato su e giù per le scale, da un’attigua finestra laterale aveva planato senza conseguenze sul terrazzo del quinto piano. Dove era rimasta per tutta la notte e per buona parte della mattinata successiva. L’ipotesi è stata avvalorata dalle testimonianze di alcuni inquilini dello stabile, che ieri hanno riferito di strani rumori notturni nei pressi dei rispettivi portoni d’ingresso. L’allarme era stato lanciato invece dai proprietari dell’appartamento, che al risveglio avevano notato la curiosa quanto inaspettata presenza. Visibilmente provata e impaurita, lontana dal suo habitat, non appena alcune persone hanno tentato di catturarla per restituirla al suo ambiente naturale, la volpe ha cercato istintivamente una nuova via di fuga. Questa volta fatale. L’animale è precipitato infatti nel vuoto ed è morto sul colpo, dopo un volo di diverse decine di metri avvenuto sotto gli occhi di numerosi passanti. Nell’immediata periferia roglianese, la volpe oggi vive in un gran numero di esemplari e non è difficile scorgerne la presenza anche nelle aree prossime ai quartieri del centro storico. Un fenomeno comune a molti territori, che conferma la tendenza di questo canide a “urbanizzare” sempre di più le proprie abitudini e ad adattarsi a molte situazioni. A Rogliano, per esempio, alcune volpi sono state “avvistate” recentemente nei dintorni delle vie Cinque Colli e Vincenzo Gallo. Sempre nei pressi dei bidoni della spazzatura. Mai, però, in tempi moderni la loro presenza era stata notata così centralmente. Il caso di ieri rafforza le tesi che indicano la volpe come un animale davvero “sorprendente”. Peccato per l’epilogo.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: la volpe fotografata sul balcone del palazzo. Cerchiato, il balcone situato al quinto piano dove si era rifugiato e da dove è precipitato l’animale.

 

 

 

Fonte della Notizia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com