“Sul Santa Barbara massima chiarezza e fermezza”

La maggioranza replica al gruppo AN – Forza Italia

 

“La solerzia dimostrata dalla destra roglianese in questi primi mesi di amministrazione è pedante, prolissa e di scarsissimo interesse”. E’ quanto sostengono i consiglieri comunali de L’Unione, in replica al documento delle scorse ore diffuso da Alleanza Nazionale a firma del commissario cittadino Ferdinando Falbo. “Le insistenti sortite del gruppo consiliare effettuate durante i lavori dei soli tre Consigli comunali fin qui tenutisi, e noiosamente ripetute negli spazi pubblici – scrive la componente di maggioranza – non solo sono imparagonabili alle problematiche sollevate negli anni passati dall’allora minoranza di centrosinistra, ma sinceramente non toccano minimamente la complessità dei problemi di cui è afflitto il nostro paese e che per buona metà sono un lascito della passata Amministrazione”. Nel documento di ieri la maggioranza si difende dagli attacchi mettendo in evidenza gli attestati di stima “di tantissimi roglianesi” e ponendo l’accento su quello che al momento rappresenta il motivo dello scontro fra minoranza ed opposizione: la questione del presidio ospedaliero ‘Santa Barbara’. “Affermiamo ancora una volta – spiegano gli interessati – che non esistono sensibilità di serie A e sensibilità di seri B. La nostra, a proposito, è stata sempre espressa con la massima chiarezza e fermezza, tenendo sempre a cuore la risoluzione della vicenda che pesa sul futuro del presidio. Anche in questi primissimi mesi abbiamo tenuto fede a questa direttiva, tant’è che ci siamo subito impegnati in una febbrile attività che ha prodotto la riproposizione della Commissione Sanità, i molteplici incontri con la direzione generale, le Organizzazioni sindacali e gli operatori, in attesa di promuovere un Consiglio comunale in questo mese in cui poter esaminare compiutamente l’Atto Aziendale redatto di recente ed inviato all’esame della Giunta regionale”. Da quanto emerge nelle dichiarazioni, il dibattito sul nosocomio cittadino sollecitato dal centrodestra all’interno di un Consesso ad hoc, per il gruppo di maggioranza “non può prescindere da una preventiva discussione” in seno alla stessa Commissione Sanità, già convocata per il 7 settembre alla presenza del Direttore generale dell’Azienda Sanitaria di Cosenza, Cesare Pelaia. Pertanto “l’accusa di una presunta inadempienza evidenziata pubblicamente – ribadiscono da L’Unione – è privata di ogni fondamento, a meno che non si voglia ad ogni costo obbedire ad una logica strumentale che, a quanto pare, è l’unica cosa di cui sono capaci gli amici della minoranza”. La componente politica che sostiene il sindaco Giuseppe Gallo si dice, quindi, convinta di portare avanti progetti in cui crede, condivisi dagli elettori – “nell’esclusivo interesse della nostra comunità che finalmente è uscita da cinque anni di incubo per colpa di un centrodestra il quale dovrebbe prendere finalmente atto della sonora sconfitta e capire che la campagna elettorale è finita”. Sottolineando “l’entusiasmo e la fiducia della gente verso il sindaco e la sua Giunta” – il centrosinistra roglianese ha annunciato per il prossimo 16 settembre un incontro con la cittadinanza “per fare il punto della situazione, rendere noto quanto ereditato dalla precedente gestione, ma, soprattutto, per evidenziare le attività avviate nei primi tre mesi di Governo”.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: il gruppo consiliare de L’Unione.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com