Terminata la tre giorni dedicata a ‘scuola-territorio’

Concluso anche il programma delle iniziative estive

 

Il programma delle manifestazioni d’agosto, promosso dall’Amministrazione comunale, ha chiuso i battenti con “Giufà e il mare” (Teatro dell’Acquario) e, più complessivamente, con la serie di proposte dedicate al rapporto scuola-territorio. “Questo – spiega l’assessore alla Cultura, Mario Altomare – per mantenere stretto e costante il rapporto tra scuola, territorio ed Amministrazione”. La tre giorni, terminata in piazza San Giorgio, ha visto la presentazione di alcune interessanti attività di laboratorio sviluppate dalla Scuola Primaria e della Scuola Media di Rogliano nel corso dell’anno scolastico 2005 – 2006. A quest’ultima iniziativa è stata accostata anche una ricca mostra di lavori realizzati dal nuovo Centro di aggregazione giovanile “Ragazzi senza frontiere” – avviato in forma sperimentale con il coinvolgimento di cinquanta bambini di età diversa. Lo scopo è stato quello di sviluppare nei giovani, creatività, senso critico, autonomia, scoperta, invenzione e socializzazione. L’esperienza, incentrata sulle storie e sulle leggende degli Indiani d’America, ha poggiato su quattro moduli ed altrettanti laboratori (arte – musica – teatro – movimento creativo). Quest’ultimi (coordinatrice Micaela Sarro) sono stati diretti da Fausta Aloe, Alessandra Altomare, Gabriella Dodaro, Paola e Maddalena Fuoco, Elisa Lionardi, Alba Perri, IdaMaria Salvino e Maura Zumpano. Le attività si sono concluse con due danze propiziatorie e l’allestimento di una mostra dei manufatti realizzati in ogni laboratorio.

 

G.S.

 

 

Nella foto: alunni della scuola primaria protagonisti in piazza S. Giorgio.

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com