Rogliano, visita a sorpresa di Eugenio Bennato

Il cantautore napoletano incontra Zona Briganti

 

IL CANTAUTORE partenopeo ha incontrato i componenti di Zona Briganti, il gruppo che lui stesso ha tenuto a battesimo ed inserito nel progetto Taranta Power. La visita di Bennato rientra nella fase di preparazione dell’album Sponda Sud, che dovrebbe uscire a novembre e costituire una sorta di “terza tappa” dopo l’esperienza di Taranta Power, avviata nel 1998, e di Che il Mediterraneo sia (2002). Un andare “più a sud, oltre il Sahara” – dunque – che amplia ulteriormente “il senso della musica etnica italiana” mettendolo a contatto con “altri sud” ed altre sonorità. In uno dei brani che andranno ad arricchire il nuovo lavoro musicale di Bennato ci saranno, probabilmente, anche voci e suoni di Zona Briganti, i giovani roglianesi che hanno già partecipato ad importanti iniziative (concerti e seminari) dedicate a musica etnica e taranta. Come la Scuola Estiva Irpinate e il Primo Concerto Euromediterraneo per il dialogo tra i giovani e le culture che si è svolto alla Galleria Principe di Napoli. La cantante Francesca De Miglio ha preso parte al tour che Eugenio Bennato ha tenuto in Galles nell’ottobre dello scorso anno. Del gruppo, ricordiamo, fanno parte Francesco Altomare (chitarra battente e mandola), Marco Buffone (voce), Fabio Marasco (chitarre), Sandro Sottile (chitarra battente e ciaramella), Emanuele Tucci (basso), Andrea Vizza (voce e organetto), Enrico Vizza (tamburello), Marco Vizza (percussioni) e la stessa De Miglio. Con il contributo di Zona Briganti, Eugenio Bennato ha ripreso, negli ultimi tempi, alcuni brani classici calabresi (Tarantella Minore – Tarantella d’Acri – ‘A Spuntunera) e un inedito del poeta roglianese Luigi Vizza (La gallinella fatata).

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nelle foto: Eugenio Bennato con il gruppo Zona Briganti a Rogliano.

 

 

 

Fonte della Notizia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com