Finanziati due progetti alla Comunità  montana del Savuto

Oltre 4 milioni di euro per depurazione e reti idriche

 

L’ASSESSORATO REGIONALE ai Lavori pubblici ha concesso due finanziamenti all’Ente montano del Savuto. Il primo, di 3.237.000 euro, per interventi di razionalizzazione ed ottimizzazione del sistema di depurazione dei rifiuti urbani, il secondo, di 950.000 euro, per lavori di potenziamento delle reti idriche locali. Lo ha reso noto il presidente Anna Aurora Colosimo, che assieme ai componenti del suo esecutivo ha espresso “viva soddisfazione per il risultato ottenuto che va a confermare – ha detto – la organicità e la lungimiranza dell’azione programmatoria dell’Ente”. I progetti finanziati erano inclusi nel Piano di Sviluppo approvato nel 2003 dalla Comunità Montana del Savuto, all’interno del quale sono stati previsti anche interventi destinati al recupero ed al risanamento ambientale del territorio e del fiume Savuto. Tra questi figura lo studio di fattibilità denominato Realizzazione ottimizzazione ed adeguamento del sistema depurativo dei Comuni ricadenti nel territorio della Comunità montana del Savuto. “La ratio portante di questo studio – si legge in una nota della Cms – è quella di prevedere la realizzazione di impianti di depurazione funzionali che abbracciano più comuni in modo da ottimizzare il servizio depurativo, uscendo in tal modo da una ottica strettamente comunale e in grado, invece, di offrire un servizio più efficiente e razionale”. I progetti, dei quali a breve verranno presentati i relativi elaborati preliminari, sono stati discussi nel corso di una Assemblea dei Sindaci, che si è tenuta nelle scorse ore alla presenza dell’ing. Pellaria, dirigente della struttura tecnica dell’Ato di Cosenza. Gli amministratori locali hanno manifestato entusiasmo per la fase di avvio della realizzazione delle opere, ribadendo “la necessità di attuare il piano redatto dalla Comunità montana, evitando di effettuare interventi parcellari e che non si coniughino con la strategia di aggressione delle problematiche indicata nello studio di fattibilità”. La stessa Anna Aurora Colosimo ha espresso “piena soddisfazione per l’unanime intento politico di abbandonare logiche localistiche e particolari”. Il presidente della Comunità montana ha considerato tale atteggiamento “di buon auspicio per ulteriori traguardi da raggiungere nell’integrazione dei servizi da offrire ai cittadini sia dell’area del Savuto e sia nel più ampio contesto dell’area metropolitana di Cosenza”.

 

G.S.

 

 

 Nella foto: Anna Aurora Colosimo.

 

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com