Carlo Gallo aderisce alla Margherita

Il consigliere comunale lascia l’area indipendente

 

“Il mio patrimonio ideale di valori che si riconoscono nell’area moderata di centro, mi hanno spinto a lasciare l’area indefinita dell’indipendenza, per avvicinarmi al partito che più di altri è portatore di questi valori”. E’ quanto affermato dal consigliere comunale Carlo Gallo dopo l’adesione al partito della Margherita. Gallo, ricordiamo, era stato eletto come indipendente nella lista L’Unione, il raggruppamento politico che ha vinto le ultime elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale di Rogliano. Tra i motivi che hanno portato l’imprenditore Carlo Gallo a scegliere La Margherita anche “i rapporti personali con Giovanni Altomare (attuale vice sindaco, nda) e Fausto Nucci (dirigente di partito, nda)”. In un documento congiunto, i circoli “Riformisti per l’Ulivo” e “A. Moro” hanno sottolineato che “il partito dei diellini a Rogliano cresce ancora”. Nella circostanza, i dirigenti della Margherita hanno posto l’accento, infatti, anche su alcune indiscrezioni che farebbero riferimento a nuove e importanti adesioni a Democrazia è Lbertà. “Del resto – hanno scritto gli interessati – la gran parte dei roglianesi si sono sempre riconosciuti in un’area di centro moderata, con fortissimi legami con il mondo cattolico e delle associazioni. Questa parte di cittadini ha già dimostrato con i voti espressi in favore del nostro candidato una condivisione netta”. “Ma se si ricostruirà un partito forte, autorevole, senza litigi, e con proposte serie – hanno poi concluso – i consensi sono destinati a crescere ulteriormente. Un partito serio che pungoli in maniera corretta l’Amministrazione comunale è un valore aggiunto che serve a tutti”.

 

G.S.

 

 

Nella foto: Carlo Gallo.

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com