CMS: completato il quadro delle nomine comunali

Possibile inizio di verifica nelle fila della maggioranza

 

E’ DESTINATO ad aprirsi a breve il confronto all’interno dello schieramento che da alcuni anni è alla guida della Comunità montana del Savuto. L’indicazione degli ultimi rappresentanti, a completamento delle nomine conseguenza del rinnovo di alcuni Consigli comunali, non solo ha ridisegnato la composizione del Consiglio, ma potrebbe dare il via ad una prima fase di discussione dalla quale, forse, non potrà prescindere nemmeno quella sul futuro dell’esecutivo. Nel centrosinistra quelle del segretario roglianese dei Democratici di sinistra, Pasquale Altomare, e dell’assessore provinciale alle Politiche sociali, Ferdinando Aiello, rappresentano due indicazioni rilevanti e significative. Tant’è che sia ad Altomare che ad Aiello potrebbero essere riservati ruoli di primo piano in un eventuale nuova Amministrazione. Tuttavia, mentre il dirigente della Quercia potrebbe essere destinato ad un incarico di assessore, per l’esponente di Rifondazione Comunista si parla addirittura di ruolo di presidente. La mancanza di smentite alle voci di questi giorni conferma che tutto ciò non rappresenta solo una ipotesi giornalistica. Al momento, infatti, oltre a quello di Rifondazione, Aiello godrebbe dell’appoggio di alcuni importanti ambienti politici zonali. Del resto, le parole pronunciate recentemente da Francesco Garofalo, appaiono come un segnale inequivocabile in tal senso. “Ferdinando Aiello – ha affermato Garofalo – possiede le caratteristiche politiche per guidare la Comunità montana del Savuto”. Quella dell’ex presidente della Cms, che continua a sollecitare l’avvio della verifica, appare dunque come una dichiarazione di sostegno alla candidatura dell’attuale assessore provinciale. “Aiello – ha detto il consigliere della Margherita – per il ruolo che ricopre all’interno del contesto politico-istituzionale provinciale, rappresenta un affidabile punto di riferimento e di aggregazione per l’intera coalizione che, in questo momento, attraversa nell’Ente montano serie difficoltà espressive”. Per il futuro governo dell’Ente tutto dipende, pertanto, non solo dalla posizione di Rifondazione, ma anche e soprattutto da equilibri e scelte interne alla coalizione e, in buona parte, ai Democratici di sinistra che, ricordiamo, attualmente detengono la presidenza e giocano un ruolo importantissimo nello scenario politico della Valle del Savuto.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella Foto: Ferdinando Aiello (Rifondazione Comunista)

 

 

Fonte della Notizia

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com