Finanziaria 2007: AN preannuncia mozione in Consiglio

Rogliano, documento del Circolo ‘Raffaele’ Valensise’

 

ALLEANZA NAZIONALE ha preannunciato, per i prossimi giorni, una mozione in Consiglio comunale, con la quale verrà chiesto “a Governo e Parlamento di rideterminare la Finanziaria 2007, al fine di consentire agli enti locali l’erogazione degli standard minimi dei servizi pubblici essenziali”. L’iniziativa è stata resa nota dai dirigenti del circolo ‘Raffaele Valensise’ – i quali hanno auspicato che sulla stessa possa registrasi “il voto unanime dell’intera assise”. Secondo AN, la Legge Finanziaria 2007 “sottende una doppia logica perversa: da un lato crea nuove tasse e aumenta quelle esistenti, dall’altro, taglia in misura rilevante gli stanziamenti destinati agli Enti Locali”. “Tutti i più autorevoli economisti – scrivono i rappresentanti del Valensise – concordano su un fatto: questa nuova manovra stronca sul nascere la timida ripresa economica che da qualche mese investe il nostro Paese. Anche i più sprovveduti sanno che nuove tasse frenano i consumi, mentre i tagli agli organi decentrati dello Stato implicano la cancellazione dei servizi essenziali di cui ogni cittadino beneficia sul territorio”. Il circolo roglianese di Alleanza Nazionale giudica, pertanto, negativamente il provvedimento votato in Consiglio dei Ministri, sostenendo che “non bisogna cadere nell’errore di pensare che i ceti più deboli non pagheranno lo scotto di questa iniqua manovra, perché – spiegano ancora gli interessati – i tagli agli enti locali influiranno soprattutto sui redditi più bassi e quindi sui più deboli, i quali hanno, più di altri, grande necessità dei servizi essenziali erogati da regioni, province e comuni”. In buona sostanza, per AN i contenuti dell’articolo 74 “colpiscono indiscriminatamente i servizi erogati al cittadino umiliando di fatto le politiche sociali (mense, asili, trasporti, soggiorni climatici, infrastrutture sportive e ricreative), riducendone l’efficienza e l’efficacia rispetto alla forza ottenuta grazie alla previsione di esclusione dal patto prevista dalla finanziaria 2006”.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: Ferdinando Falbo (Alleanza Nazionale).

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com