Rogliano, Circoli della Margherita a confronto

Comunità Montana: nota del Partito dei Comunisti Italiani

 

I RAPPRESENTANTI dei circoli cittadini della Margherita si sono incontrati, nei giorni scorsi, per discutere dell’opportunità di dotare il partito di una rappresentanza politica unitaria. Alla iniziativa, che verrà riproposta in settimana, hanno partecipato le delegazioni dei circoli ‘Alto Savuto’ e ‘Riformisti per l’Ulivo’. A Rogliano, ricordiamo, sono tre i circoli della Margherita attivati: Riformisti per l’Ulivo, A. Moro e Alto Savuto. I primi due sono anche parte integrante della nuova amministrazione comunale di centrosinistra. Sempre per quanto riguarda il panorama politico locale, il coordinamento zonale del Partito dei Comunisti Italiani, nelle scorse ore ha diffuso una nota con la quale ha posto l’accento sulle ultime vicende della Comunità montana del Savuto. I comunisti hanno detto di trovare “alquanto paradossale che la discussione possa svolgersi sulle pagine dei giornali e non nelle sedi deputate a farlo”. “Troviamo anche poco convincenti – hanno aggiunto – le argomentazioni poste alla base della discussione se affrontate in ambiti ristretti della coalizione quasi a voler dimostrare una scarsa considerazione dei propri alleati”. Nel comunicato a firma di Rodolfo Falbo, i Comunisti Italiani hanno manifestato, pertanto, la necessità di fornire ulteriore forza all’azione programmatica della coalizione. “Siamo convinti – hanno affermato quelli del Pdc – che la ripresa dell’azione politico-programmatica debba subire un accelerazione che, allo stato delle cose, ci appare molto diluita nel tempo”. Gli interessati ha ribadito quindi “che le scelte di modifiche agli assetti organizzativi vanno discusse nelle sedi più opportune sia nell’ambito degli organismi di partito che nelle riunioni interpartitiche, e poiché – si legge ancora nel documento – i Comunisti Italiani del Savuto non hanno ancora completato la discussione al loro interno, rimandano alla convocazione dell’interpatitica eventuali decisioni”. Nel dibattito che da più tempo sta interessando l’Ente montano roglianese sono intervenuti anche i dirigenti dei circoli della Margherita ‘Fortugno’ di Scigliano e ‘Sviluppo Calabria’ di S. Stefano di Rogliano, che hanno consigliato alla componente diellina presente all’interno dell’Assemblea comunitaria di valutare “l’opportunità  di togliere il sostegno all’attuale maggioranza in attesa che, al più presto, si avvii e si concluda fra i partiti della coalizione una seria e costruttiva verifica politica”. “Di fronte ad un centrosinistra che alla Comunità Montana arranca ed i cui risultati gestionali non rispondono alle attese delle comunità amministrate – hanno scritto da DL – non sono  più dilazionabili i tempi della  verifica politica, richiesta dal buon senso e dalla emergenza dei problemi zonali”. Per i circoli Fortugno e Sviluppo Calabria “si passi, quindi, dalle parole ai fatti, accantonando dichiarazioni e propaganda e si discuta sul come risolvere i problemi che attanagliano il comprensorio”.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: il portavoce del Circolo Alto Savuto (Margherita), Domenico Venneri.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com