Nello Perri nuovo segretario dei Democratici di sinistra

Rogliano: i ds hanno scelto il successore di Altomare

 

QUARANTACINQUE anni, dal 1982 ad oggi nel Pci-Pds-Ds, Perri succede a Pasquale Altomare nella guida dell’Unibase <Gennaro Sarcone>. Il nuovo segretario, la cui designazione era data per certa già da tempo, è stato scelto alla unanimità dai dirigenti della Quercia roglianese al termine di un confronto interno durato diverse settimane. Nei prossimi giorni il neo responsabile sottoporrà al Direttivo l’elenco dei componenti (con compiti specifici) che completeranno la nuova segreteria politica. “Sono molto onorato – ha detto l’interessato – di ricoprire l’incarico di segretario di un partito importante come quello dei Democratici di Sinistra”. D’ora in avanti, l’attività della nuova segreteria, oltre al rafforzamento dell’azione politica del partito, sarà mirata ad affrontare problematiche comunali e comprensoriali. Particolare attenzione verrà data anche alla discussione sulla costituzione del Partito Democratico e, più localmente, al rafforzamento de L’Unione. Nello Perri, ricordiamo, è stato dirigente regionale dei Democratici di Sinistra e consigliere comunale (con delega ai Trasporti) dal 1997 al 2001. Attualmente ricopre anche un posto nella Direzione provinciale del partito. A livello zonale proseguono, intanto, i contatti fra le delegazioni delle forze politiche che fanno riferimento al centrosinistra. Dopo la surroga di alcuni consiglieri (legata agli esiti delle ultime elezioni comunali) al centro del dibattito c’è la richiesta di verifica (che sarebbe stata ribadita nel corso dell’ultima interpartitica) relativa alla composizione dell’esecutivo. Fonti importanti danno per scontato l’ottenimento, da parte della Margherita, di un proprio rappresentante (l’attuale capogruppo Michele Turco?) all’interno della giunta guidata da Anna Aurora Colosimo, il cui operato è stato fortemente difeso dal gruppo dei lavoratori lsu-lpu. In una nota diffusa nel tardo pomeriggio di ieri, i precari utilizzati presso l’Ente montano hanno confermato, infatti, apprezzamento e sostegno al presidente ed alla Giunta “per l’opera meritoria svolta durante questa fase amministrativa”. I precari hanno espresso preoccupazione, però, per una eventuale crisi, che “finirebbe – hanno scritto – per mortificare e frustrare ancora di più le attese, le ansie e le speranze di molti giovani e padri di famiglia che alla politica urlata preferiscono quella dell’agire e del fare”. Il riferimento del gruppo lsu-lpu è, probabilmente, ai programmi che la Comunità montana ha intenzione di promuovere per avviare la stabilizzazione occupazionale degli stessi lavoratori.

 

G.S.

 

 

Nella foto: Nello Perri.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com