Rogliano, al via la rassegna dedicata a Mario Soldati

Omaggio al grande descrittore dell’Italia del ‘900

 

 

E’ STATO AVVIATO nel pomeriggio di ieri (sabato scorso, nda) il programma delle manifestazioni dedicate al cineasta e narratore, Mario Soldati, promosso dall’Amministrazione comunale (Assessorato alla Cultura) e dell’Associazione Club degli Amici di Rogliano, con la cura scientifica dei professori Roberto De Gaetano e Bruno Roberti, rispettivamente, presidente del Consiglio del corso di laurea in Dams e docente di Istituzioni di Regia dell’Università della Calabria. L’evento, che si protrarrà sino al prossimo 16 dicembre, è legato alle manifestazioni del Comitato Nazionale per le celebrazioni di Mario Soldati, organizzate in occasione del Centenario della nascita dello scrittore e regista cinematografico e, localmente, dei trent’anni della sua visita in Calabria. Soldati, ricordiamo, dedicò alcune belle pagine alla città di Rogliano ed al Savuto nel suo “Vino al vino” il famoso reportage sulla civiltà rurale e gastronomica italiana. La rassegna dal titolo “Mario Soldati: ritratto in movimento” – prevede interessati momenti culturali, con tavole rotonde e discussioni, letture e proiezioni video, che coinvolgeranno alunni, docenti delle scuole e dell’università, intellettuali e critici cinematografici. Alla inaugurazione, che si è tenuta presso il museo cittadino di Arte sacra, è seguita, ieri sera, l’iniziativa “Cantine Aperte” nel centro storico. In occasione della settimana dedicata a Mario Soldati per gli studenti del Dams è stato attivato un servizio navetta che collega Arcavacata con Rogliano.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: l’iniziativa di sabato. L’intervista degli alunni delle scuole superiori al dott. Carmelo Altomare (Club degli Amici) e alcuni momenti del convegno d’apertura.

 

 

Fonte della Notizia

 

 

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com