Rogliano: chiusa la rassegna dedicata a Mario Soldati

Scoperta una targa – ricordo sul muro di Casa Piro

 

LO SCOPRIMENTO di una targa commemorativa sul muro di Casa Piro, il luogo in cui il 5 ottobre 1975 venne ospitato durante il suo viaggio itinerante alla scoperta di “sapori e umori” della tradizione locale, ha sancito la conclusione della manifestazione dedicata a Mario Soldati (scrittore, regista e viaggiatore) che in questi giorni ha segnato momenti di alto profilo culturale, con la partecipazione di autorità, intellettuali e studenti. Il programma, promosso dall’Amministrazione comunale (Assessorato alla Cultura) e dell’Associazione Club degli Amici con la cura scientifica dell’Unical – corso di Laurea in Dams, è terminato nella serata di ieri con l’inaugurazione della targa commemorativa e, successivamente, con la manifestazione di chiusura presso il museo cittadino di Arte Sacra. All’evento hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco Giuseppe Gallo, l’assessore alla Cultura, Mario Altomare, il consigliere regionale Antonio Acri, l’imprenditore Nicodemo Librandi, i professori Fausto Cozzetto (Università della Calabria) e Domenico Scarpa (Università di Salerno), Anna Cardini Soldati (Comitato Nazionale per le celebrazioni del Centenario), l’Associazione Club degli Amici nelle persone di Carmelo Altomare e dello stesso Francesco Piro. Con la rassegna “Mario Soldati: ritratto in movimento” è stato reso omaggio ad uno dei più grandi “descrittori” dell’Italia del Novecento, precursore del turismo eno-gastronomico, attraverso incontri con studiosi di cinema e letteratura, testimonianze dirette, documenti filmati tratti dagli archivi e dalle teche Rai. Alcune pagine del libro “Vino al Vino” sono state lette dall’attore Antonio Simarco. Particolarmente apprezzata, nell’ambito dell’evento, l’iniziativa “Cantine Aperte” – che si è tenuta nel centro storico ed ha rappresentato un viaggio alla scoperta delle vecchie e caratteristiche tavernette, durante il quale in molti hanno avuto modo di assaggiare il famoso vino doc Savuto e alcuni cibi della tradizione gastronomica roglianese. Quella di Rogliano stata la più importante manifestazione del Sud Italia dedicata a Mario Soldati.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto, in alto: il momento dello scoprimento della lapide-ricordo.

 

 

Fonte della Notizia

 

 

Lo scoprimento della lapide:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Convegno conclusivo:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il momento dedicato alla degustazione di specialità dell’eno-gastronomia locale:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

vedi anche: www.comitatomariosoldati.it

 

 

http://www.comune.rogliano.cs.it/portal/index.php

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com