Nuovo libro per il professore Giuseppe Egidio Sottile

Rogliano: un lavoro su alcune importanti tradizioni

 

SI CHIAMA “Feste religiose a Rogliano tra fede e folklore” (Atlantide Edizioni) l’ultimo volume di Giuseppe Egidio Sottile. Dopo “Luoghi di Rogliano tra etimologia e storia” – pubblicato nel 2005, in cui propone una sorta di viaggio nel tempo e nei luoghi della memoria, l’autore questa volta presenta un lavoro sul alcune importanti tradizioni, fornendo anche un breve e gradevole spaccato della storia roglianese del Novecento. “Un passato religioso – spiega – legato al vissuto del mio paese, attraverso le manifestazioni espresse con gioia, speranza, amore e con pienezza d’animo verso l’Eterno”. Con linguaggio semplice e immediato, Giuseppe Egidio Sottile mette in risalto l’atteggiamento popolare, spesso dogmatico, nei confronti delle tradizioni, soprattutto quelle religiose “che – aggiunge – sollecitano a conservare gelosamente le nostre radici, che la cosiddetta società moderna e laicista trascura, forse perché non è in grado di percepire ciò che è grande e puro”. Sottile riprende, confronta e sviscera il significato degli antichi canti in vernacolo (laude) di carattere religioso. “Scorrendo queste pagine, pero, chi legge ha l’impressione di aver partecipato di persona alla sua stesura. Si, perché – scrive Eugenio Maria Gallo nella prefazione – in fondo vi ritrova quanto egli pensa di possedere e di conoscere”. Il professor Egidio Sottile, appassionato di canto e ricercatore, ha frequentato gli studi classici all’Università La Sapienza di Roma. Per diversi anni, ricordiamo, ha insegnato nelle scuole e collaborato con i quotidiani Il Tempo, Il Giornale d’Italia, il Secolo d’Italia e la Gazzetta del Sud.

 

Gaspare Stumpo

 

Nelle foto: la copertina del libro.

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com