CMS: il Pdci del Savuto chiarisce la sua posizione

Sempre aperta la discussione politica fra i partiti

 

COMUNITA’ MONTANA: il Pdci chiarisce la sua posizione. Ma è polemica all’interno del partito. In una nota a firma del responsabile del coordinamento zonale, Rodolfo Falbo, i Comunisti Italiani hanno inteso chiarire la loro posizione rispetto alla discussione che riguarda il futuro amministrativo dell’Ente montano del Savuto. Il Pdci, che è parte integrante dello schieramento che sostiene l’attuale Giunta guidata da Anna Aurora Colosimo (Ds), ha precisato che è stato avviato “un dibattito tutto interno al partito, coinvolgendo gli organismi di Federazione, su una discussione che – ha scritto Falbo  – a nostro avviso, riguarda l’opportunità o meno di richiamare la nostra rappresentanza all’Ente montano ad una presenza più fattiva e caratterizzante in sintonia con le linee programmatiche condivise con il resto della coalizione”. “Ciò  – ha aggiunto il coordinatore – si è reso necessario alla luce di quanto è avvenuto in questi due anni di governo durante i quali, i Trasporti, settore assegnato al nostro partito e rappresentato dall’assessore Antonio Rota, sono letteralmente scomparsi dall’agenda politica se non per una discutibile scelta di installare artistiche quanto costose tettoie di fermata autobus”. A giudizio di Falbo infatti “nessuna iniziativa di rilievo è stata intrapresa tanto da far ritenere che l’area posta a sud di Cosenza fosse stata dimenticata nel contesto del grande dibattito apertosi sulla Metropolitana leggera. Ne è prova il fatto che al tavolo di concertazione istituito fra i soggetti interessati all’opera non figura alcun esponente istituzionale della valle del Savuto”. Dalla nota di ieri la polemica appare dunque tutta interna al partito. Ipotesi, questa, avvalorata dal fatto che lo stesso Pdci, non intende “mettere in discussione accordi e programmi che erano e restano <la bussola> dell’intera coalizione tanto meno la guida dell’Esecutivo verso la quale confermiamo la nostra fiducia, ma – ha affermato ancora Falbo – non si può pretendere di imbavagliare la discussione facendo finta che tutto va per il meglio in una sorta di lesionistica autoesaltazione”. Nel documento delle scorse ore, il Pdci del Savuto ha auspicato pertanto “una sana riflessione e, se necessario, una modifica agli assetti rappresentativi dei partiti in seno alla Comunità Montana”. Verifica o rimpasto, i Comunisti Italiani hanno chiesto che tutto questo “avvenga al più presto e nella massima trasparenza possibile” annunciando, sulla questione, anche un comunicato ufficiale della Federazione Provinciale di Cosenza. L’assessore della Cms, Antonio Rota, pochi giorni fa, ricordiamo, dalle pagine di questo giornale, motivando la sua dichiarazione, aveva detto “si al rimpasto, ma dopo le elezioni amministrative 2007”. Come andrà a finire?

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: Rodolfo Falbo.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com