Caso Santa Barbara: il Consiglio comunale si divide

Passa l’ordine del giorno stilato dalla maggioranza

 

 

NON E’ BASTATA la momentanea interruzione dell’Assise per consentire un confronto ‘in extremis’ tra maggioranza ed opposizione in grado di scongiurare la divisione e giungere ad una soluzione unitaria riguardo gli ultimi avvenimenti che hanno interessato il presidio ospedaliero Santa Barbara. Alla fine, però, il Consesso ha approvato il documento stilato dalla maggioranza con il voto del rappresentante indipendente della minoranza, Piero Buffone. Dal canto loro, Forza Italia (Leonardo Citino – Mario Canino), Alleanza Nazionale (Ferdinando Falbo) ed il secondo consigliere indipendente, Natale Mancuso, hanno presentato un documento di gruppo (che ovviamente non è passato) in cui sono state chieste, tra le altre cose, le dimissioni dell’assessore regionale alla Sanità, Doris Lo Moro. “Abbiamo, per l’ennesima volta, posto l’attenzione sul problema, presentando un ordine del giorno in cui abbiamo sottolineato la necessità di effettuare nuovi interventi di consolidamento dei servizi attualmente offerti, e di ripristino dei servizi estorti”. “Inoltre – hanno spiegato dal centrodestra – in virtù degli ultimi avvenimenti e dell’imminente approvazione del Piano Sanitario Regionale riteniamo che l’assessore Lo Moro non sia in grado di garantire un futuro per la nostra struttura ospedaliera; dunque ci è sembrato doveroso invitare l’assessore a rassegnare le proprie dimissioni”. Alleanza Nazionale e Forza Italia, che in una nota hanno difeso la posizione assunta, hanno definito “squinternata” la maggioranza di centrosinistra la quale “si è opposta, per ragioni politiche e partitiche che tutti possiamo immaginare, alle nostre richieste anteponendo interessi partitici agli interessi della collettività”. La decisione dei rappresentanti della Casa delle Libertà, fortemente criticata da quelli de L’Unione, anche ieri è stata base di discussione in molti ambienti politici cittadini. Il sindaco Giuseppe Gallo si è detto “deluso” dalla decisione dei consiglieri di opposizione, ribadendo la bontà delle argomentazioni fornite nell’Odg redatto e approvato in Consiglio, dopo i fatti dei giorni scorsi, rispetto a quanto definito con i vertici dell’Azienda ospedaliera di Cosenza e in attesa del Piano Sanitario Regionale “che ci deve trovare preparati a soluzioni e scelte coraggiose atte a garantire gli effettivi bisogni della popolazione”. La spaccatura avvenuta al termine dell’ultimo Consesso è stata giudicata invece con “rammarico” dai vertici roglianesi dell’Udc, per i quali “le forze politiche rappresentate in Consiglio forse non si sono rese conto del fatto grave che ha colpito il nostro paese”. Secondo l’Unione di Centro infatti “quello del Santa Barbara non è un caso chiuso, anzi, tale vicenda avrà ulteriori strascichi con la stesura del nuovo Piano Sanitario Regionale”. Sulla questione del Santa Barbara l’Udc ha chiesto al sindaco di Rogliano di farsi carico di coinvolgere tutte le forze politiche, sociali, sindacali presenti sul territorio e lo stesso personale in servizio presso la struttura sanitaria di via Luigi Sturzo. Operazioni di restyling a parte (che proseguono regolarmente) per il presidio ospedaliero locale sono stati chiesti, per l’immediato: la nomina del primario di Chirurgia generale (il prof. Lucio Aiello, ricordiamo, è andato in pensione dal 1° gennaio 2007), l’attivazione del reparto di Dialisi, del day surgery aziendale, della seconda branca chirurgica ed “una migliore e più incisiva organizzazione gestionale dei servizi e delle risorse attraverso la nomina del nuovo direttore Sanitario”.

 

Gaspare Stumpo

 

Nella foto: l’ultimo Consiglio comunale di Rogliano.

 

 

Fonte della Notizia

 

 

 

L’Assise

 

 

Il sindaco Giuseppe Gallo: alla sua destra il dott. Cesare Pelaia

 

 

Il banco dell’Esecutivo con Sicilia, Altomare, Gabriele e De Rose

 

 

La componente di maggioranza

 

 

I gruppi di minoranza: nel banco è ospitato anche l’on. Pierino Buffone

 

 

Il pubblico: in prima fila alcuni Sindaci dei comuni del Savuto

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com