Comunità  montana: rimpasto sempre più lontano?

Avverrà, forse, dopo le prossime amministrative

 

 

SE NE PARLERA’ , forse, dopo le elezioni amministrative di primavera, che nel Savuto, ricordiamo, interesseranno i comuni di Belsito, Cellara, Marzi e Panettieri. Nonostante la lunga ed articolata discussione, infatti, i partiti del centrosinistra zonale non hanno ancora sciolto la riserva su come e, soprattutto su quando, dovrà avvenire il rimpasto presso l’Ente montano roglianese. Se la verifica in atto è destinata a produrre un semplice avvicendamento rispetto ai vari assessorati, oppure se ci sarà un vero e proprio “azzeramento” dell’Esecutivo. Ad oggi, l’unica cosa certa è rappresentata dall’ormai imminente conclusione della prima carrellata di incontri fra i rappresentanti de L’Unione, che hanno già determinato l’assicurazione di un posto in Giunta per la Margherita. Una scelta, quest’ultima, con cui è stata sancita la linea che dovrà garantire rappresentatività a tutte le forze politiche della coalizione. Permangono, per il resto, gli aspetti più importanti da definire, ovvero: la guida della Giunta (che dovrebbe rimanere prerogativa del presidente in carica Anna Aurora Colosimo) e che influenzerà il criterio di scelta degli assessorati, i nominativi che andranno a comporre il nuovo (o il rinnovato) Governo montano. Tutto fa presupporre quindi (a meno di una repentina svolta dei prossimi giorni) che per la definizione di tale questione i partiti del centrosinistra non intendono affrettare il lavoro, ma prendere altro tempo prima di giungere ad una conclusione. Potrebbe essere letto in questo senso il rinvio dell’incontro interpartitico in programma per ieri sera. Che non si è tenuto.

G.S.

 

 

Nella foto: il presidente della Comunità montana del Savuto, Anna Aurora Colosimo.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com